F1, Gp Giappone 2016, FP2: Rosberg davanti a tutti

Miglior prestazione per Nico Rosberg nella seconda sessione di prove libere in Giappone: 1’32″250 è il crono colto dal pilota della Mercedes, già davanti a tutti nelle FP1. Solo 72 millesimi hanno separato il secondo classificato, Lewis Hamilton, da Rosberg, attuale leader della classifica mondiale. Dopo 13 minuti dall’inizio delle FP2, dalla W07 Hybrid del tedesco è uscito del fumo minaccioso; fortunatamente per il tedesco, però, la sua monoposto non ha riscontrato problemi più gravi nel prosieguo della sessione.

Terza posizione per il pilota della Ferrari, Kimi Raikkonen, staccato di tre decimi dalla vetta della classifica; il suo compagno di squadra, Sebastian Vettel, reduce dalle ambasce dello start in Malesia, si trova invece a mezzo secondo dal pilota finlandese. A separarli troviamo l’alfiere della Red Bull, Max Verstappen. Se sul giro secco il gap dalla Mercedes è considerevole, la RB12 si è mostrata particolarmente competitiva sul passo gara, in particolare con le gomme hard, il compound più duro della gamma scelta da Pirelli per la Formula 1.

Per trovare il vicino di box di Verstappen, Daniel Ricciardo, bisogna invece scorrere la classifica fino al dodicesimo posto: il pilota della Red Bull è stato costretto ad abortire il suo giro lanciato per via del regime di Virtual Safety Car causato da Gutierrez, fermatosi a bordo pista per un problema al turbocompressore della sua VF-16.

Sesto è l’alfiere della Force India, Sergio Perez, che ha preceduto il compagno di squadra, Nico Hulkenberg; segue Fernando Alonso, della McLaren. Nella prima sessione di prove libere, Alonso è finito in testacoda e ha impattato contro le barriere, danneggiando il posteriore della sua MP4-31. Completano la top ten il pilota della Williams, Valtteri Bottas, e Carlos Sainz, in forza alla Toro Rosso. Undicesima posizione per Felipe Massa, su Williams FW38, davanti a Ricciardo e a Romain Grosjean, della Haas Racing, nuovamente vittima di problemi ai freni nelle FP1.

Quattordicesima posizione per il pilota della Toro Rosso, Daniil Kvyat, che ha preceduto Kevin Magnussen, della Renault; seguono l’alfiere della McLaren, Jenson Button, e Esteban Gutierrez, della Haas Racing. Diciottesimo è il compagno di squadra di Magnussen, Jolyon Palmer, davanti a Felipe Nasr, in forza alla Sauber. Chiudono la classifica i due piloti della Manor, Pascal Wehrlein ed Esteban Ocon, e Marcus Ericsson, su Sauber C35.