• 18 Maggio 2021 0:30

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Borse europee in lieve calo, stabile lo spread

Feb 16, 2017

MILANO – Ore 10.30. Debole avvio di contrattazioni per le Borse europee dopo la nuova tripletta di record registrata nella seduta di ieri a Wall Street. Dopo un avvio positivo MIlano scivola dello 0,5%, Londra perde lo 0,38%, Francoforte lo 01,7% e Parigi lo 0,25%. In giornata occhi puntati sulla Banca Centrale Europea che oggi pubblicherà i verbali della riunione del 19 gennaio scorso. Dal testo potrebbero emergere indicazioni sulle discussoni all’interno del consiglio su modalità e tempi per l’uscita o il ridimensionamento del piano di acquisto di titoli portato avanti dalla Bce.

A Piazza Affari il cda di ieri di Generali non ha fornito spunti sullo stato di avanzamento della possibile scalata di Intesa verso la compagnia triestina. Nel pomeriggio il presidente della banca Gian Maria Gros -Pietro aveva escluso accelerazione in atto sul dossier: “Non c’è una incertezza – aveva detto – perché non c’è nessuna operazione”. I buoni risultati sul fronte delle immatricolazioni (+15,2% a gennaio) lasciano ben sperare Fca. Sostanzialmente stabile lo spread, il differenziale btp /bund si attesta a quota 186.

In lieve rialzo l’euro sul dollaro. La moneta unica vieie scambiata poco sopra 1,06 dollari. Sale anche il petrolio, con il il contratto consegna marzo sul Wti in lieve aumento a 53,18 dollari mentre quello sul Brent scadenza marzo cede lo 0,16% a 55,84 dollari. Poco mosso anche l’oro: il metallo con consegna immediata viene scambiato a 1238 dollari l’oncia.

Sull’agenda degli appuntamenti macroeconomici spiccano i dati Istat sul commercio estero relativi al nostro Paese, con l’export in crescita dell’1,1% nel 2016 rispetto al 2015, mentre in Francia il tasso di disoccupazione è calato al 10% dal 10,1% registrato nel terzo trimestre. Il dato complessivo per il 2016, comunica l’istituto di statistica insee, è in calo di 0,2 punti al 9,7% calo che si registra per il secondo anno consecutivo. Nel pomeriggio attesi negli Stati Uniti i dati settimanali sulle richieste di sussidio e quello sulle licenze edilizie

Chiusura negativa per la Borsa di Tokyo, con l’indice Nikkei che perde lo 0,47% a 19.347,53 punti. Mentre ieri – come detto – a Wall Street i tre indici principali hanno registrato una nuova tripletta di record. Il Dow Jones è cresciuto a 20.611,86 punti (+0,52%), il Nasdaq a 5.819,44 (+0,64%) e lo S&P 500 a 2.349,25 (+0,5%).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close