• 3 Ottobre 2022 5:58

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Iss: l’incidenza sale a 215; l’Rt è stabile a 0,91

Set 23, 2022

AGI – Sale l’incidenza settimanale a livello nazionale, mentre è stabile l’indice Rt in Italia. è quanto emerge dai dati del monitoraggio settimanale della cabina di regia diffusi dall’Iss. “Sale l’incidenza settimanale a livello nazionale: 215 ogni 100mila abitanti (16/09/2022 -22/09/2022) vs 186 ogni 100mila abitanti (09/09/2022 -15/09/2022)”, spiega l’Iss in una nota, nella quale si legge anche che “nel periodo 31 agosto-13 settembre 2022, l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,91 (range 0,85-1,06), stabile rispetto alla settimana precedente.

L’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero è in leggero aumento ma sotto la soglia epidemica: Rt=0,87 (0,82-0,91) al 13/09/2022 vs Rt=0,81 (0,77-0,85) al 06/09/2022″.

E’ stabile il tasso di occupazione nelle terapie intensive, mentre risulta il calo quello nei reparti ordinari.

“Il tasso di occupazione in terapia intensiva è stabile al 1,4% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 22 settembre ) vs 1,4% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 15 settembre). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 5,3% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 22 settembre) vs 5,7% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 15 settembre)”, si legge in una nota dell’Iss.

 Sono due le regioni classificate a rischio alto, mentre per 11 viene segnalato rischio moderato, e per 8 rischio basso. “Dodici Regioni/Ppaa riportano almeno una allerta di resilienza. Tre Regioni riportano molteplici allerte di resilienza”, aggiunge l’Iss.

“La percentuale dei casi rilevati attraverso l’attività di tracciamento dei contatti è stabile rispetto alla settimana precedente (11% vs 11%). In leggero aumento la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi (53% vs 51%), mentre diminuisce leggermente la percentuale dei casi diagnosticati attraverso attività di screening (36% vs 37%)”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close