• 29 Gennaio 2022 9:11

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Europei di nuoto e Giochi del Mediterraneo: Roma e Taranto sulla scia di Milano-Cortina

Lug 18, 2019

LE DUE CANDIDATURE

Il Campidoglio di Virginia Raggi scalda i motori per il 2022, anno in cui Roma propone la sua candidatura a ospitare gli Europei di nuoto. L’obiettivo è rilanciare con l’adesione a questa manifestazione sportiva l’immagine internazionale della città, e attirare turismo sportivo. Taranto ha presentato la candidatura per i XX Giochi del Mediterraneo del 2025. La lettera di accompagnamento del governo potrebbe arrivare sul tavolo del prossimo Cdm

di Andrea Carli

18 luglio 2019


default onloading pic
Roma ha proposto la sua candidatura a ospitare gli Europei di nuoto nel 2022(foto Alr)

2′ di lettura

Alle spalle, la candidatura olimpica di Roma 2024 sfumata a metà strada, non senza polemiche. Davanti agli occhi, il modello virtuoso del tandem Milano – Cortina, che ha ottenuto l’assegnazione dei Giochi invernali 2026. Da qui, la decisione del Campidoglio di Virginia Raggi di alzare la mano e scaldare i motori per il 2022, anno in cui Roma propone la sua candidatura a ospitare gli Europei di nuoto. Ma la Capitale non è l’unica a muoversi per ottenere l’assegnazione di una manifestazione che potrebbe fare da vetrina a livello internazionale: Taranto ha presentato la candidatura per i XX Giochi del Mediterraneo del 2025.

GUARDA IL VIDEO – Olimpiadi invernali: perché Milano e Cortina hanno vinto

Roma si candida a ospitare gli Europei di Nuoto 2022

Raggi ha chiarito che Roma punta a farsi protagonista delle rassegne sportive internazionali. «Siamo pronti alla sfida per realizzare un evento sostenibile e che avvicini i cittadini allo sport», ha spiegato la sindaca pentastellata. Parole che sono state lette come una risposta indiretta a chi ancora oggi l’accusa per il cocente no ai Giochi olimpici del 2024, la prima scelta “di rottura” fatta, a pochi mesi dal suo insediamento, dal Movimento 5 Stelle.

La manifestazione coinvolgerà 52 nazioni e 1500 atleti

La volontà della città di accogliere gli Europei di Nuoto – la manifestazione durerà due settimane e coinvolgerà 52 nazioni e 1500 atleti – è stata messa nero su bianco in una memoria di giunta approvata di recente che «riconosce l’importanza dell’evento denominato “Grande Europea Aquatics Aquatics Championships 2022”, Campionati europei di nuoto» e «manifesta l’interesse di Roma Capitale a presentare la sua candidatura a ospitare l’evento». Alla base di questa scelta, l’idea di rilanciare con l’adesione a questa manifestazione sportiva l’immagine internazionale della città, e attirare turismo sportivo. «Allo stato – sottolinea la memoria di giunta – non sono previste spese per il potenziamento e la ristrutturazione di impianti natatori esistenti che potranno nel caso trovare capienza negli specifici programmi previsti anche dal Governo nell’ambito di impiantistica sportiva». La manifestazione si svilupperebbe in due posti: il Foro Italico e il polo natatorio di Ostia. Si prevedono 100mila spettatori in tribuna e 200 milioni di telespettatori, per entrate pari a 100 milioni di euro.

Taranto alza la mano per i Giochi del Mediterraneo 2025

L’idea di giocarsi la partita per l’assegnazione di una manifestazione sportiva di rilevanza internazionale è venuta anche a Taranto. Ieri, 17 luglio, è scaduto il termine per presentare le candidature ai Giochi del Mediterraneo che si terranno nel 2025. La città pugliese è stata l’unica a far pervenire il proprio dossier. I “MedGames” sono una manifestazione sportiva, simile alle Olimpiadi, riservata ai Paesi che affacciano sul Mar Mediterraneo. Stando a fonti M5S, la lettera di accompagnamento del governo alla candidatura di Taranto potrebbe approdare sul tavolo del Consiglio dei ministri che, a quanto si apprende da fonti di governo, è stato convocato per domani alle 12. Se l’obiettivo dovesse alla fine essere raggiunto, la Puglia ospiterebbe per la seconda volta la manifestazione (la prima è stata con Bari nel 1997, mentre sarebbbe la quarta volta che si tiene in Italia, dopo Napoli 1963 e Pescara 2009).

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close