• 29 Settembre 2022 19:26

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Windows 10 Creators Update e Surface Studio: questa Microsoft ricorda la Apple che fu – International Business Times Italia

Ott 26, 2016

I creatori al centro di tutto. Per certi versi, in questa “nuova” Microsoft si nota tanto dello spirito che ha reso popolare Apple, negli anni ’90 e 2000, tra i professionisti. Costoro sono la direzione e allo stesso tempo l’obiettivo del lavoro dell’azienda, che con il prossimo aggiornamento per Windows 10, chiamato appunto Creators Update, e con Surface Studio, il suo PC All-in-One, mira a diventare l’epicentro di chi usa un computer per disegnare, scrivere, comporre, animare.

WINDOWS 10 CREATORS UPDATE: IMMAGINI 3D, REALTÀ MISTA E VIDEOGIOCHI

L’aggiornamento, precedentemente noto come “Redstone 2”, sarà disponibile dalla prossima primavera 2017. Tre sono i pilastri attorno a cui è ruotato lo sviluppo: la creazione di immagini tridimensionale; lo streaming nei videogiochi e gli e-sport e la condivisione con le persone più care.

Nel primo caso, gli esempi sono Paint 3D e PowerPoint, due dei software che permetteranno di creare immagini o presentazioni in 3D. Si potranno creare facilmente ricordi virtuali e allo stesso tempo reali: l’impacciato disegno di una bambina diventa una statuetta 3D da stampare e a cui dare “vita”; l’immagine di una presentazione prende forma sotto gli occhi dei presenti tramite dispositivi come HoloLens.

Paint 3DPaint 3D sarà introdotta insieme all’aggiornamento Creators Update nel 2017 MICROSOFT

Microsoft, in tal senso, ha fatto di più: ancora una volta ha voluto essere il riferimento per gli altri produttori e non l’unico giocatore in campo. Terry Myerson, vicepresidente esecutivo, ha infatti annunciato che diversi partner, come HP, Dell, Acer, Asus e Lenovo, produrranno e commercializzeranno nel 2017 dispositivi basati su Windows Holographic a partire da 299 euro. Prezzi, insomma, molto più vicini alle possibilità economiche del consumatore medio, tutt’altro che disposto a investire 3.000 euro per un paio di occhiali HoloLens.

La realtà aumentata investirà anche il browser Edge. Le applicazioni sono legate tanto alla condivisione di contenuti 3D, come le immagini create in Paint, quanto allo shopping: immaginate di poter trascinare un prodotto di cui stavate valutando l’acquisto e averlo davanti ai vostri occhi; un ologramma in salotto o in ufficio.

Per i videogiocatori, invece, Creators Update riguarderà lo streaming tramite Beam, piattaforma dell’omonima società acquisita recentemente da Microsoft che permette a chi sta guardando una trasmissione in diretta di interagire: inviare suggerimenti, ad esempio. Il tutto avverrà senza lag, promette l’azienda di Redmond, tanto su Xbox One e Xbox One S quanto su PC Windows 10. Attraverso Xbox Live, inoltre, si potranno organizzare tornei personalizzati: basta scegliere un gioco, decidere il nome del torneo, l’orario di inizio e le modalità di gioco, e al resto penserà il sistema.

Infine, la condivisione. Allison O’Mahony di Microsoft ha evidenziato come, nonostante la vastità dei social network, la nostra cerchia di cari è sempre limitata a poche persone, con cui vogliamo interagire in ogni momento e con cui vogliamo condividere tutto. Per questo, con Creators Update si potranno, ad esempio, aggiungere alla barra delle applicazioni alcuni contatti preferiti. Operazioni come condividere una foto oppure rispondere a un messaggio di testo saranno semplificate: per un file basterà trascinarlo sulla foto profilo; per gli SMS, invece, si aprirà automaticamente una finestra pop-up in corrispondenza del contatto specifico.

Condivisione Creators UpdateRispondere a un messaggio di testo aprirà una finestra pop-up per velocizzare la connessione. Si potranno anche aprire altre app all’interno di quella finestra MICROSOFT

LA RISPOSTA AGLI IMAC DI APPLE: SURFACE STUDIO

La creazione passa innanzitutto da un computer versatile. Panos Panay, responsabile del gruppo Surface, ha presentato l’All-in-One di Microsoft, Surface Studio. L’idea è semplice: offrire uno strumento utile a molteplici applicazioni. Lo schermo da 28 pollici (192ppi) può essere reclinato in modo che l’utente possa “immergersi totalmente” in ciò che sta realizzando: un fumetto, un romanzo o una nuova sinfonia. All’interno trovano spazio un processore Intel Core i5 o i7, fino a 32GB di RAM, 2TB di spazio di archiviazione e una scheda grafica Nvidia GeForce 980M.

La famiglia SurfaceSurface Studio, Surface Book e Surface Pro 4 MICROSOFT

Il display fa ovviamente da padrone. A più riprese Panay ha sottolineato la fedeltà cromatica della tecnologia True Color dello schermo.

La possibilità di reclinare lo schermo va di pari passo con la funzionalità “Palm Rejection” che assicura che il palmo della mano che non stiamo usando non influenzi ciò che stiamo facendo: nessun input involontario, insomma.

Due gli accessori ideali secondo Microsoft: Surface Dial e Surface Pen. Il primo sarà compatibile anche con Surface Pro 3, 4 e Book e permetterà controlli ulteriori. Ricordando la rotellina dell’iPod Classic, lo stesso movimento permetterà, per esempio, di navigare velocemente fra le pagine di un documento; premere la superficie di Dial, invece, aprirà una ruota di funzionalità sullo schermo, come la scelta del colori o del pennello.

Surface StudioLo schermo di Surface Studio può essere piegato, come fosse un tavolo da lavoro MICROSOFT

Anche il laptop Surface Book è stato protagonista di una novità: ci sarà una nuova opzione di acquisto, dotata di processore Intel Core i7 e di batteria più ampia (fino a 16 ore di autonomia), al prezzo di 2.399 dollari. Per Surface Studio, invece, si parte da 2.999 dollari. In entrambi i casi è probabile l’assenza dal mercato italiano, dove Surface Pro 4 rimarrà il portabandiera.

“Quello che avete visto oggi è la magia di ciò che possiamo creare quando prendiamo la più malleabile delle risorse, la mischiamo con l’innovazione hardware e partoriamo nuovi computer”. Così l’amministratore delegato Satya Nadella ha chiuso l’evento con un discorso rivolto a come “la tecnologia è solo uno strumento nelle mani dell’essere umano, che serve ad ampliare la sua ingenuità e la sua creatività”. E Microsoft ha saputo dimostrare che con la tecnologia sa creare ottimi prodotti.

—————————————————————-

18.06: Con i saluti di Nadella si conclude l’evento.

18.04: “In conclusione, vorrei tornare a dove abbiamo iniziato oggi. La tecnologia è solo uno strumento nelle mani dell’umanità. Uno strumento che serve ad ampliare la creatività. Che permette di catturare il momento e di dare vita alla tecnologia”.

18.03: “Stiamo sviluppando Windows per ognuno di noi. Permettere alle persone di scrivere, toccare, parlare, fare nuove esperienze”.

18.02: “Ogni scelta che facciamo è trovare quel bilanciamento tra consumo ed espressione creativa. Io sono ispirato da cosa ho visto nella generazione Minecraft.”

18.00: “Quello che avete visto oggi è la magia di ciò che possiamo creare quando prendiamo la più malleabile delle risorse, la mischiamo con l’innovazione hardware e partoriamo nuovi computer”.

17.59: “Penso che permetterà a ognuno di noi di ottenere di più”. E il CEO Satya Nadella prende posto sul palco.

17.58: 2.999 dollari il suo prezzo. Preordini (negli USA) da oggi 26 ottobre.

17.57: Un video mette in mostra le varie reazioni di alcuni partner a Surface Studio: Sketchable, Bluebeam, ad esempio.

17.47: Surface Dial è compatibile anche con Surface Pro 3, 4 e Book.

17.46: Surface Dial è un dispositivo pensato per i creativi (leitmotiv di questo evento). Premendolo per qualche secondo, appare su schermo una ruota di funzioni di Windows 10. Si può anche ruotare. Per esempio, per annullare gradualmente l’ultima operazione: una scritta che per metà andava bene oppure un tratto fatto a matita virtuale che non doveva essere cancellato del tutto. Allo stesso modo, si può ruotare Surface Dial per spostarsi rapidamente tra le pagine di un documento o di un libro.

17.45: Tutto avviene grazie alla Surface Pen. “Il dispositivo che preferisco in assoluto” confessa Panay.

17.43: Un semplice esempio, quello di scrivere su un documento. Il tutto deve avvenire naturalmente, come se lo stessimo facendo su carta. Appoggiare il braccio sullo schermo, per esempio, ma senza che il palmo della mano che non sta scrivendo influenzi ciò che sto facendo.

17.40: L’idea alla base della possibilità di piegare lo schermo parte dalla necessità, secondo Panay, di dover digitare, disegnare oppure scrivere una musica e poi voler vedere il proprio lavoro finito. Due utilizzi, un unico prodotto.

Surface StudioLo schermo di Surface Studio può essere piegato, come fosse un tavolo da lavoro MICROSOFT

17.36: “Ognuno di noi è un creatore. Volevamo che questo prodotto aiutasse tutti noi a creare”.

17.32: Un microfono potenziato permetterà di richiamare l’assistente Cortana con la voce da qualsiasi parte della stanza.

Surface StudioLa grandezza naturale di un foglio A4 MICROSOFT

17.26: L’aspect ratio è di 3:2. 192ppi è la densità.

Surface StudioIl ratio dello schermo di Surface Studio è 3:2 MICROSOFT

17.22: Lo schermo è da 28 pollici con tecnologia PixelSense.

Surface StudioPanay evidenzia lo spessore del PC MICROSOFT

Surface StudioPanos Panay di Microsoft con il nuovo Surface Studio MICROSOFT

17.20: Confermato il nome: Surface Studio. PC All-in-One con Nvidia GeForce GTX980M, Intel Core i7 e 2TB di spazio d’archiviazione.

Surface All in OneL’ultimo arrivato in casa Surface MICROSOFT

17.16: Ora è il momento di un prodotto “completamente nuovo”.

17.15: La batteria arriverà a 16 ore secondo le promesse. “Il laptop più potente”. Da 2.399 dollari, uscita a novembre.

Surface Book i7Panos Panay durante la presentazione di Surface Book i7 MICROSOFT

17.13: Le indiscrezioni sono state in parte smentite. Non è Surface Book 2, ma Surface Book i7 con il 30% di autonomia in più rispetto all’attuale generazione. Tre volte più potente del MacBook Pro da 13 pollici secondo Microsoft.

Surface BookSurface Book i7 MICROSOFT

17.10: Panay rivede il lancio di Surface Book, il primo laptop di Microsoft e la sua cornice ruotabile che permette di usare anche come quaderno portatile.

17.09: Il discorso di Panay verte sul concetto di versatilità. In particolare i Surface Pro, a maggior ragione dalla terza generale, che ha aiutato a creare una nuova categoria di dispositivi, i 2-in-1.

Panos PanayPanos Panay sul palco dell’evento Windows 10 del 26 ottobre MICROSOFT

17.03: E a presentare il nuovo dispositivo è Panos Panay, responsabile del gruppo Surface.

17.01: Prossimo capitolo: dispositivi.

17.00: Con questo terzo annuncio, si chiudono i tre pilastri di Creators Update di cui aveva parlato Myerson. Quale sarà il prossimo passo?

16.59: Anche le emoji inviate saranno riprodotte poco sopra la foto profilo di chi le ha inviate. Anche quelle tridimensionale create con Paint 3D.

Condivisione Creators UpdateRispondere a un messaggio di testo aprirà una finestra pop-up per velocizzare la connessione. Si potranno anche aprire altre app all’interno di quella finestra MICROSOFT

16.57: Queste persone saranno sempre in evidenza quando vogliamo condividere qualcosa: un messaggio, una foto, una presentazione. Come si può vedere nella foto sottostante, alcune foto profilo potranno essere bloccate sulla barra delle applicazioni per semplificare questo processo: basta trascinare un file sulla foto.

Condivisione Creators UpdateLa condivisione è stata semplificata tramite Creators Update MICROSOFT

16.55: Allison O’Mahony di Microsoft sale sul palco per parlare di come ci connettiamo alle persone. E fa notare di come, nonostante l’ampiezza dei social network, ci relazioniamo con poche persone, le più importanti. Per questo motivo, Windows 10 Creators Update permetterà di “connettersi velocemente” con tali persone care.

Windows 10 Creators UpdateUn momento della presentazione Windows 10. Sul palco, Terry Myerson MICROSOFT

16.51: “Lettore Blu-ray 4K integrato”. Capito, Sony?

16.50: Per non farsi mancare nulla, Microsoft risponsorizza Xbox One S, lanciata sul mercato diverse settimane fa, ricordano che negli scorsi tre mesi è stata la console più venduta negli Stati Uniti.

16.48: Secondo annuncio: dopo l’aggiornamento, i giocatori potranno creare tornei personalizzati tramite la funzione “Arena” di Xbox Live. Basta scegliere un gioco (dall’app Xbox su PC Windows 10 o tramite Xbox One) e modificare le specifiche del torneo: nome, data di inizio, descrizione, modalità di gioco.

16.46: Iniziare una trasmissione con Beam è facile: Win + G per aprire la barra di gioco e poi il tutto è a portata di un clic. Nessun lag (vedremo se sarà vero) tra chi sta giocando e chi sta guardando.

16.44: Tramite Beam, società che Microsoft ha comprato negli scorsi mesi, chi sta guardando un video può offrire suggerimenti a chi sta giocando. La tecnologia di Beam, con Creators Update, verrà integrata in Windows 10.

16.43: McCoy sta parlando di come le trasmissioni, su piattaforme come YouTube e Twitch, siano esponenzialmente aumentata nel corso degli anni. Magari per vedere come migliorare in un gioco oppure per vederlo giocato prima di comprarlo. Ma sono indubbiamente un fenomeno in crescita.

16.42: “Esport e streaming” sono i due campi in cui si concentrano le novità per Xbox One e PC. Jenn McCoy prende posto per spiegare meglio cosa significa. Tre annunci in programma.

16.40: Si passa ai videogiochi. Quali novità apporterà Creators Update?

16.39: Sono stato subito smentito: HP, Acer, Asus, Lenovo e Dell commercializzeranno dispositivi di realtà aumentata come HoloLens a partire da 299 dollari.

16.36: Uno dei problemi di queste presentazioni riguardo la realtà mista, specialmente se viste dal punto di vista di un consumatore, è la consapevolezza che stiamo guardando qualcosa di a) molto costoso (molto) o b) qualcosa che ad oggi non è ancora possibile fare perché è un prototipo.

Il tutto è molto sperimentale e (molto) affascinante, ma manca un certo ritmo ed entusiasmo che può esserci per prodotti di minore impatto ma commercializzabili nel breve termini.

16.34: Lo stesso può essere fatto con un oggetto che vogliamo acquistare: viene trascinato nel mondo reale e renderizzato in tre dimensioni.

16.33: Microsoft HoloLens è il prossimo protagonista. Microsoft mostrerà come il browser Edge può interagire con le immagini 3D, come “prendere” una creazione appena fatta (magari condivisa sui social network) e farla diventare un’ologramma da vedere con i propri occhi.

16.28: Heather Alekson mostrerà un’altra app che subirà il “lifting 3D”: PowerPoint.

16.27: Paint 3D permette di condividere facilmente le creazioni 3D sui social network, come Facebook e Twitter.

16.26: Basta un piccolo schizzo fatto usando una penna digitale e uno strumento integrato in Paint 3D lo “trasformerà” in un’immagine tridimensionale.

16.25: Il design di Paint 3D è subito familiare: riprende i tratti di applicazioni Windows 10 come Foto.

16.24: Con Creators Update, le creazioni di Minecraft potranno essere esportate in Paint 3D e potranno, quindi, essere anche stampate in 3D. Un’ulteriore dimostrazione di come l’acquisizione di Mojang non sia stata fatta semplicemente per sfruttare il franchise videoludicamente: Microsoft ne vuole fare un portabandiera per il suo software, ologrammi e immagini 3D inclusi.

Paint 3DPaint 3D sarà introdotta insieme all’aggiornamento Creators Update nel 2017 MICROSOFT

16.18: “L’80% delle persone tra i 20 e i 24 anni” dà un valore alla creatività. Per questo, Microsoft ha voluto lavorare per fornire loro gli strumenti ideali per esprimere tale spirito creativo.

16.16: Vengono mostrati diversi ragazzi mentre usando la nuova versione di Paint per creare immagini 3D tramite un Surface Pro (ma il dispositivo non sarà rilevante).

16.15: “3D per tutti” è il grido di battaglia di Creators Update, spiega Saunders. Un breve video mostra “la prossima generazione di creatori”.

16.12: Sale sul palco Megan Saunders, product leader, che spiegherà la transizione “da 2D a 3D” che è avvenuta in Microsoft. “Imagine what you’ll do”, l’espressione usata per anticipare questo evento, è anche il motto di Creators Update. “Una nuova era di creatività”.

16.11: “Pensiamo in 2D” secondo Myerson. “La prossima generazione sta crescendo con il 3D invece”.

16.10: Creators Update è il prossimo aggiornamento, previsto per la prossima primavera 2017. I principali miglioramenti sono stati concentrati su realtà virtuale mista (ologrammi, realtà virtuale e realtà aumentata), i videogiocatori e connettersi con le altre persone.

16.09: La parola “creators” è stata usata diverse volte durante questo discorso.

16.08: Più di 400 milioni di persone usano Windows 10.

16.06: Myerson sta presentando diversi ragazzi che tramite Windows 10 nelle sue varie forme hardware, Xbox One o Surface Pro 4 per esempio, stanno superando le loro disabilità fisiche contribuendo al miglioramento della piattaforma.

16.04: “Ciò che guida è sapere che ognuno di noi può ricevere i benefici della tecnologia”. Così Terry Myerson inizia il suo discorso di benvenuto. Il motto è sempre quello: permette alle aziende e non soltanto di “ottenere di più”.

16.02: L’evento viene introdotto da un filmato in cui diversi sviluppatori mostrano come Windows 10 e le sue funzionalità (come la lettura dei testi) aiuti gli utenti con disabilità di vario genere.

15.55: Cinque minuti all’inizio dell’evento Windows 10. Al centro della presentazione odierna ci saranno i creativi. Per loro un aggiornamento dedicato (“Redstone 2” dovrebbe chiamarsi proprio Creators Update) e un Surface All-in-One, il cui nome commerciale potrebbe essere Surface Studio.

AGGIORNAMENTO ORE 15.35: Secondo le più recenti indiscrezioni, l’aggiornamento noto come “Redstone 2” verrà distribuito con il nome di “Creator’s Update” in linea con i suoi contenuti rivolti a un pubblico di artisti e professionisti grafici. Come detto, una delle novità potrebbe essere la nuova versione di Paint. Nella descrizione di questa applicazione, è stato trovato il preciso riferimento a “Windows 10 Creators Update” come requisito software minimo per usato il nuovo Paint.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close