• 18 Luglio 2024 8:51

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Un algoritmo ha pronosticato chi vincerà Euro 2024

Giu 14, 2024

AGI – Mancano poche ore al fischio d’inizio degli Europei di calcio 2024 di Germania. Si parte con la sfida tra i padroni di casa e la Scozia, in programma a Monaco di Baviera. Il torneo dura un mese e la fase a gironi durerà fino al 26 giugno. Le prime due classificate dei sei gironi andranno agli ottavi insieme alle quattro migliori terze. La fase a eliminazione diretta inizierà il 29 giugno. Euro 2024 si concluderà con la finalissima che si disputerà il 14 luglio alle 21 all’Olympiastadion di Berlino. È la prima volta che la Germania ospita il campionato continentale di calcio dalla riunificazione tedesca. 

I 6 gironi

Gruppo A: Germania, Scozia, Ungheria, Svizzera;

Gruppo B: Spagna, Croazia, Italia, Albania;

Gruppo C: Slovenia, Danimarca, Serbia, Inghilterra;

Gruppo D: Polonia, Paesi Bassi, Austria, Francia;

Gruppo E: Belgio, Slovacchia, Romania, Ucraina;

Gruppo F: Turchia, Georgia, Portogallo, Repubblica Ceca.

 

Calcoli e pronostici

Malgrado tradizionalmente la squadra che gioca in casa è favorita, gli operatori sono concordi nel ritenere Francia e Inghilterra come le principali candidate alla vittoria, davanti proprio alla Germania, Paese ospitante, e alla Spagna. Fuori dai pronostici (come nel 2021) la nazionale italiana che viene considerata dai bookmaker solo una possibile outsider. 

 

In assenza di animali veggenti nati sulle orme del polpo Paul dei Mondiali del 2010 (dalla tartaruga marina Cabecao di Brasile 2014 a Kent il gibbone di Zagabria dei mondiali di Russia 2018 e Qatar 2022), stavolta è la tecnologia a farsi avanti sostituendo la bestiola con un algoritmo. C’è un modello previsionale creato da Opta per stimare le possibilità di sviluppo di una determinata competizione, un modello matematico utilizzato che tiene conto di molteplici variabili, tra cui:

punti di forza e di debolezza delle avversarie ancora da affrontare;
serie storiche di risultati;
precedenti;
indici di rendimento.

 

Stando all’algoritmo, l’Italia ha l’80,3% di possibilità di passare il nostro girone dove solo la Spagna ha probabilità maggiori (89,1%), mentre Croazia (67,8) e Albania (33,4) hanno numeri inferiori. In quanto al prosieguo della competizione l’algoritmo è impietoso: arrivare ai quarti è stimato al 47,2% (ottava miglior probabilità nella competizione); la semifinale al 23,1% (ottava miglior probabilità nella competizione); la finale all’11,4% (sesta miglior probabilità nella competizione). Secondo il modello previsionale, infine, le probabilità che l’Italia vinca Euro 2024 sono del 5% (settima miglior probabilità nella competizione).

 

Chi vincerà, dunque? I calcoli statistici e matematici dicono che l’Inghilterra ha la più alta probabilità di vittoria finale con 19,9% davanti alla Francia con 19,1%. Terza e quarta si piazzano Germania con 12,4% e Spagna con 9,2. Tutto deciso? Forse no. Con buona pace dell’algoritmo, infatti, si sa che il calcio è uno sport del tutto imprevedibile. E lo dimostra proprio l’Italia, nel bene e nel male: campione contro ogni pronostico a Euro2020 e non qualificata (contro ogni pronostico) ai mondiali del Qatar del 2022.

I giocatori da tenere d’occhio

Se la sfida tra Nazionali, salvo sorprese, dovrebbe comunque essere circoscritta alla rosa contemplata da esperti e computer, quella tra i campioni (affermati e potenziali) è più ampia. Ci sono alcuni come il portoghese Cristiano Ronaldo e il croato Luka Modric, pronti probabilmente a mettere in scena il loro ultimo ballo in nazionale. E il tedesco Toni Kroos che appenderà le scarpette al chiodo alla fine della manifestazione. Poi ci sono le stelle annunciate, a partire dal francese Kylian Mbappé, fresco di nuovo contratto con il Real Madrid, e dell’inglese Jude Bellingham, suo prossimo compagno di club in Spagna. Tra le stelle luminose o in attesa di splendere ancora di più ci sono anche il turco dell’Inter Hakan Calhanoglu, il portoghese del Milan Rafael Leao, il belga del Manchester City Kevin De Bruyne, gli inglesi Phil Foden del City e Harry Kane del Bayern, oltre agli italiani Nicolo’ Barella, Federico Chiesa e Gianluca Scamacca (in rampa di lancio). Possibile (e augurabile) sorpresa anche Lorenzo Pellegrini, bloccato tre anni fa da un infortunio e attuale titolare della maglia n.10 che fu di Antognoni, Baggio, Del Piero e Totti. I portieri, un capitolo a parte

Sarà la consacrazione di Gianluigi Donnarumma come migliore d’Europa (e del mondo) o sarà ancora il tedesco Manuel Neuer del Bayern a tenersi il titolo? Oppure toccherà al terzo incomodo, lo svizzero dell’Inter Yann Sommer il titolo di portiere più forte di Euro 2024?

 

Si parte con Germania-Scozia. L’Italia giocherà sabato 15 alle 21 contro l’Albania, poi tornerà in campo il 20 giugno con la Spagna e il 24 con la Croazia, sempre alle 21. La formazione che probabilmente partirà titolare dovrebbe essere la seguente: Donnarumma; Di Lorenzo, Buongiorno, Bastoni; Bellanova, Barella, Jorginho, Dimarco; Pellegrini, Chiesa; Scamacca. 

 

AGI – Mancano poche ore al fischio d’inizio degli Europei di calcio 2024 di Germania. Si parte con la sfida tra i padroni di casa e la Scozia, in programma a Monaco di Baviera. Il torneo dura un mese e la fase a gironi durerà fino al 26 giugno. Le prime due classificate dei sei gironi andranno agli ottavi insieme alle quattro migliori terze. La fase a eliminazione diretta inizierà il 29 giugno. Euro 2024 si concluderà con la finalissima che si disputerà il 14 luglio alle 21 all’Olympiastadion di Berlino. È la prima volta che la Germania ospita il campionato continentale di calcio dalla riunificazione tedesca. 
I 6 gironi
Gruppo A: Germania, Scozia, Ungheria, Svizzera;
Gruppo B: Spagna, Croazia, Italia, Albania;
Gruppo C: Slovenia, Danimarca, Serbia, Inghilterra;
Gruppo D: Polonia, Paesi Bassi, Austria, Francia;
Gruppo E: Belgio, Slovacchia, Romania, Ucraina;
Gruppo F: Turchia, Georgia, Portogallo, Repubblica Ceca.
 

Calcoli e pronostici
Malgrado tradizionalmente la squadra che gioca in casa è favorita, gli operatori sono concordi nel ritenere Francia e Inghilterra come le principali candidate alla vittoria, davanti proprio alla Germania, Paese ospitante, e alla Spagna. Fuori dai pronostici (come nel 2021) la nazionale italiana che viene considerata dai bookmaker solo una possibile outsider. 
 
In assenza di animali veggenti nati sulle orme del polpo Paul dei Mondiali del 2010 (dalla tartaruga marina Cabecao di Brasile 2014 a Kent il gibbone di Zagabria dei mondiali di Russia 2018 e Qatar 2022), stavolta è la tecnologia a farsi avanti sostituendo la bestiola con un algoritmo. C’è un modello previsionale creato da Opta per stimare le possibilità di sviluppo di una determinata competizione, un modello matematico utilizzato che tiene conto di molteplici variabili, tra cui:
punti di forza e di debolezza delle avversarie ancora da affrontare;
serie storiche di risultati;
precedenti;
indici di rendimento.
 
Stando all’algoritmo, l’Italia ha l’80,3% di possibilità di passare il nostro girone dove solo la Spagna ha probabilità maggiori (89,1%), mentre Croazia (67,8) e Albania (33,4) hanno numeri inferiori. In quanto al prosieguo della competizione l’algoritmo è impietoso: arrivare ai quarti è stimato al 47,2% (ottava miglior probabilità nella competizione); la semifinale al 23,1% (ottava miglior probabilità nella competizione); la finale all’11,4% (sesta miglior probabilità nella competizione). Secondo il modello previsionale, infine, le probabilità che l’Italia vinca Euro 2024 sono del 5% (settima miglior probabilità nella competizione).
 
Chi vincerà, dunque? I calcoli statistici e matematici dicono che l’Inghilterra ha la più alta probabilità di vittoria finale con 19,9% davanti alla Francia con 19,1%. Terza e quarta si piazzano Germania con 12,4% e Spagna con 9,2. Tutto deciso? Forse no. Con buona pace dell’algoritmo, infatti, si sa che il calcio è uno sport del tutto imprevedibile. E lo dimostra proprio l’Italia, nel bene e nel male: campione contro ogni pronostico a Euro2020 e non qualificata (contro ogni pronostico) ai mondiali del Qatar del 2022.
I giocatori da tenere d’occhio
Se la sfida tra Nazionali, salvo sorprese, dovrebbe comunque essere circoscritta alla rosa contemplata da esperti e computer, quella tra i campioni (affermati e potenziali) è più ampia. Ci sono alcuni come il portoghese Cristiano Ronaldo e il croato Luka Modric, pronti probabilmente a mettere in scena il loro ultimo ballo in nazionale. E il tedesco Toni Kroos che appenderà le scarpette al chiodo alla fine della manifestazione. Poi ci sono le stelle annunciate, a partire dal francese Kylian Mbappé, fresco di nuovo contratto con il Real Madrid, e dell’inglese Jude Bellingham, suo prossimo compagno di club in Spagna. Tra le stelle luminose o in attesa di splendere ancora di più ci sono anche il turco dell’Inter Hakan Calhanoglu, il portoghese del Milan Rafael Leao, il belga del Manchester City Kevin De Bruyne, gli inglesi Phil Foden del City e Harry Kane del Bayern, oltre agli italiani Nicolo’ Barella, Federico Chiesa e Gianluca Scamacca (in rampa di lancio). Possibile (e augurabile) sorpresa anche Lorenzo Pellegrini, bloccato tre anni fa da un infortunio e attuale titolare della maglia n.10 che fu di Antognoni, Baggio, Del Piero e Totti. I portieri, un capitolo a parte
Sarà la consacrazione di Gianluigi Donnarumma come migliore d’Europa (e del mondo) o sarà ancora il tedesco Manuel Neuer del Bayern a tenersi il titolo? Oppure toccherà al terzo incomodo, lo svizzero dell’Inter Yann Sommer il titolo di portiere più forte di Euro 2024?
 
Si parte con Germania-Scozia. L’Italia giocherà sabato 15 alle 21 contro l’Albania, poi tornerà in campo il 20 giugno con la Spagna e il 24 con la Croazia, sempre alle 21. La formazione che probabilmente partirà titolare dovrebbe essere la seguente: Donnarumma; Di Lorenzo, Buongiorno, Bastoni; Bellanova, Barella, Jorginho, Dimarco; Pellegrini, Chiesa; Scamacca. 
 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close