• 29 Giugno 2022 21:58

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Tesla, aperti gli ordini per il nuovo modello

Mag 21, 2022

Cresce l’attesa per vedere in strada il nuovissimo Tesla Semi, il primo camion elettrico della multinazionale americana che era stato presentato tanti anni fa. Sono infatti passati cinque anni dalla presentazione del concept del mezzo pesante e oggi, dopo progettazione e sviluppo, si è arrivati a un altro storico passo per l’azienda di Elon Musk che ha aperto gli ordini per il mezzo.

Tesla Semi, via agli ordini

Per vederlo materialmente all’opera bisognerà aspettare ancora un altro anno, ma l’apertura degli ordini sul sito internet del brand dell’imprenditore sudafricano crea tanto entusiasmo negli affezionati al marchio. Tesla Semi, infatti, arriverà solo nel 2023 per permettere di mettere a punto anche un’infrastruttura dedicata per la ricarica, chiamata Megacharger. Inizialmente, però, il mezzo verrà distribuito solo per il mercato interno americano, così come suggerisce anche la scelta dell’azienda di non aprire le prenotazioni sui siti europei (nonostante i numerosi record registrati nel Vecchio Continente).

Dopo un po’ di rinvii tra il 2021 e il 2022, è però arrivato il grande giorno e la Casa ha aperto sul sito americano gli ordini per il camion da sempre voluto da Musk. Per prenotare Semi, il primo e innovativo camion elettrico di Tesla, bisognerà versare una caparra di 5.000 dollari, alla quale successivamente andrà aggiunto un altro deposito da 15.000 dollari per bloccare l’ordine che deve avvenire entro 10 giorni dal primo. Ma non è finita qui. Infatti, per ogni esemplare prenotato, bisognerà aggiungere ulteriori 20.000 dollari, per un totale di 40.000 dollari alla sola prenotazione.

Camion Tesla, prezzo e caratteristiche

Per potersi accaparrare uno degli esemplari messi in vendita sul sito della Casa americana, però, serviranno ulteriori sforzi economici. Tesla Semi, infatti, ha una valutazione che oscilla tra i 150.000 e i 180.000 dollari in base al modello scelto. Esistono infatti due versioni differenti, che a seconda delle caratteristiche tecniche, orientano il prezzo su uno o l’altro target. Nello specifico, come svelato da Tesla, le due versioni di Semi sono le seguenti:

  • Tesla Semi con 480 km di autonomia, al prezzo stimato di 150.000 dollari
  • Tesla Semi con 800 km di autonomia, al prezzo stiamo di 180.00 dollari

Capace di accelerare da 0 a 100 km/h in 20 secondi quando è a pieno carico (circa 80.000 libbre), il mezzo pesante si attesta come il camion più veloce al mondo mai progettato. Per far ciò, Tesla ha puntato su 4 motori elettrici tutti posti all’asse posteriore, che permettono a Semi di raggiungere la velocità massima di 60 miglia orarie (96 km/h) a pieno carico su salite con pendenze al 5% e garantisce un consumo medio di soli 2kWh a miglio,. La Casa, dopo aver messo a punto il camion che è pronto a stupire tutti, ha reso noto anche che i consumi medi di Semi sono di 1,25 kWh/km.

Per il debutto, dunque, bisognerà aspettare fino al 2023, senza spazio per sorprese da parte di Musk. L’imprenditore, durante l’inaugurazione della Gigafactory di Austin, ha annunciato nelle scorse settimane che nel 2022 non saranno immessi sul mercato nuovi modelli Tesla a causa della difficile situazione industriale globale che risente pesantemente delle due emergenze che hanno colpito il mondo, la pandemia e la guerra in atto in Ucraina che ha frenato l’arrivo di componenti importanti per tutte le case automobilistiche.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close