• 16 Maggio 2021 1:57

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Sul Sole 24 Ore del Lunedì doppio focus su fondi pensioni e bandi internazionali

Feb 19, 2017

A dieci anni dalla riforma del Tfr ormai tempo di bilanci, seppur parziali, sull’efficacia delle scelte effettuale dai lavoratori: solo una minoranza aveva aderito alla fine del semestre del silenzio/assenso ai fondi pensione, eppure quell’opzione si rivelata efficiente per chi ha accantonato il proprio trattamento di fine rapporto in strumenti di previdenza complementare. Ma perch le adesioni sono state ridotte e quali sono state le scelte successivamente?

Previdenza: i rendimenti dei fondi pensione battono il Tfr

Luned 20 febbraio Il Sole 24 Ore analizza, calcoli alla mano, quanto hanno reso i fondi pensione, le prospettive del settore della previdenza complementare, le opportunit per i pi giovani e per chi pi vicino alla pensione.

Il fisco europeo aiuta l’industria 4.0

Passa anche per il fisco la via dell’Europa alla quarta rivoluzione industriale. I maggiori Paesi hanno messo in campo incentivi per accelerare la transizione verso processi produttivi automatizzati e interconnessi a colpi di bonus, detrazioni, sconti e superammortamenti. L’Italia e la Francia presentano una vera e propria strategia fiscale per lo sviluppo dell’Industria 4.0. La Germania, invece, alle agevolazioni fiscali sembra preferire i finanziamenti diretti. In generale sono tre i grandi capitoli di intervento: il sostegno alla crescita delle start up innovative, i premi alla Ricerca & sviluppo e gli sgravi per l’ambiente. Sul Sole 24 Ore di luned 20 febbraio uno studio realizzato dalla Scuola europea di alti studi tributari dell’Universit di Bologna mette a confronto le misure.

Lavorare all’estero: 600 opportunit nelle grandi organizzazioni internazionali

Esperti di brevetti, medici, informatici, medici. Sono solo alcuni esempi delle quasi 600 opportunit messe sul tavolo dalle principali organizzazioni internazionali, dall’Onu alla Nato, dalla Banca mondiale alle agenzie dell’Unione europea. I requisiti sono stringenti, la concorrenza agguerrita e la selezione rigorosa, ma per chi arriva alla fine di questa corsa a ostacoli ci sono posti prestigiosi e stipendi di tutto rispetto (spesso esentasse), che partono da 3mila euro al mese.

© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close