• 16 Aprile 2021 9:06

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Roma, paura per il terremoto nella capitale: gente in strada

Ago 24, 2016

Centinaia di persone in strada per la scossa di terremoto che all’alba delle 3.36 ha sconvolto il Reatino distruggendo i paesi di Accumoli e Amatrice. La scossa di magnitudo 6.0 alle 3.36 è stata seguita da un’altra di più lieve entità un’ora dopo circa e poi un altra ancora più tardi. Anche in questo caso a Roma e nei paesi dell’hinterland della capitale sono scesi in strada.

Nel frattempo Fs ha fatto sapere che le linee ferroviarie Roma-Avezzano e Orte-Foligno sono state riattivate. Regolare il traffico sull’alta velocità.

“Abbiamo sentito fortissimo una scossa che è anche durata a lungo e siamo scesi” racconta Romano Borrelli, docente a Torino del Miur, a Roma per uno studio sul Caravaggio, che stanotte si trovava vicino alla stazione Termini, in via Marsala. “Mi sono ritrovato con i vicini, non ci conoscevano, c’era anche

una famiglia di Milano, siamo stati lì per farci coraggio, per sentirci meno soli, per esorcizzare la paura. la prima scossa è durata veramente a lungo. Tra la prima e la seconda scossa ho provato a tornare su, ma poi è successo di nuovo e sono tornato in strada immediatamente. Sono rimasto scioccato: e ho cambiato il biglietto del treno, torno a Torino, ne ho sentiti di terremoti, ma questo mi ha lasciato molto male: perché di scosse ce ne sono state tante”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close