• 2 Marzo 2024 21:08

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Nuovo piano Enel: digitale, rinnovabili e dividendi

Nov 22, 2016

ROMA – Azionisti e clienti. Con il nuovo piano strategico Enel sembra voler puntare a soddisfare soprattutto queste due categorie: “All’inizio del 2015 abbiamo presentato la nostra strategia. Da allora abbiamo superato gli obiettivi con un anno di anticipo – ha spiegato a Londra l’ad Francesco Starace di fronte ad analisti e giornalisti – ora aggiungiamo la digitalizzazione e l’attenzione al cliente quali leve per creare ulteriore valore attraverso i principi fondamentali della strategia stessa. L’insieme di queste azioni sosterrà la crescita degli utili e la generazione di cassa, da cui derivano la previsione di un incremento del dividendo e l’introduzione dell’eventualità di un programma di acquisto di azioni proprie”

Dividendo e buyback. La novità più forte per il destino del titolo in Borsa è quella del riacquisto di azioni proprie che partirà se Enel non dovesse completare in tempi brevi l’acquisto delle partecipazioni minoritarie in America Latina. Il controvalore massimo previsto è di 2 miliardi di euro su cui dovrebbe esprimersi l’Assemblea annuale degli azionisti nella primavera prossima. Certo invece l’aumento della quota di utili da destinare al dividendo: per il 2017 sarà il 65% (dal 60% previsto) e salirà al 70% per il 2018 e il 2019

Cessioni e risparmo. Rivisti al rialzo anche utili e margini: ebitda ordinario di 15,5 miliardi nel 2017 per salire a 17,2 miliardi nel 2019. L’utile netto ordinario a circa 3,6 miliardi nel 2017 e a circa 4,7 miliardi nel 2019. Starace prevede una “rotazione” di assete per 8 miliardi, vale adire cessioni pari a 3 miliardi e acquisti e reinvestimenti in per 4,5 miliardi, infine 0,5 miliardi saranno utilizzati per la crescita interna. Per quel che riguarda le rinnovabili è prevista la realizzazione di una capacità aggiuntiva di 6,7 gigawatt nei prossimi tre anni, comprensiva sia degli asset gestiti che di quelli consolidati. La capacità complessiva attuale è di circa 36 gw e può contare su una presenza globale e tecnologicamente diversificata.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close