• 7 Ottobre 2022 23:42

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Marito e moglie litigano in aereo sul Nottingham-Corfù: il pilota atterra a Brindisi e li fa scendere

Ott 16, 2016

Una lite furiosa tra marito e moglie a diecimila metri d’altezza costringe un aereo di linea inglese a un atterraggio di emergenza nell’aeroporto di Brindisi. È successo lunedì 10 ottobre, quando un velivolo della compagnia Thomas Cook partito da Nottingham e diretto a Corfù ha effettuato una sosta nello scalo pugliese, tecnicamente per cattivo tempo. In realtà a causare l’atterraggio imprevisto è stato un passeggero, Peter Kempton, che durante il volo ha fatto scattare l’allarme di sicurezza dopo aver avuto una lite furiosa con la moglie.

La notizia è stata ripresa dal Daily Mail, che ha riportato la dinamica dell’accaduto. Pare che subito dopo l’atterraggio e mentre il velivolo faceva rifornimento di carburante, il signor Kempton abbia abbandonato il suo posto e sia corso fuori dall’aereo attraverso la scaletta. Qui però è stato bloccato dalla polizia, mentre il pilota dell’aereo ordinava alla moglie di abbandonare l’aereo.

“La sicurezza dei passeggeri è fondamentale – ha spiegato al sito britannico un portavoce della compagnia aerea – e l’equipaggio ha deciso che fosse meglio spingere la coppia ad abbandonare il volo. La questione ora è nelle mani

della polizia italiana”. Non è la prima volta che turisti inglesi provocano disagi negli aeroporti pugliesi: pochi giorni fa un altro cittadino britannico era andato a defecare sull’asfalto tra il velivolo e il gate dello scalo brindisino. Un gesto che gli è costato una multa da 3mila 300 euro.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close