• 4 Ottobre 2022 5:02

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Calciomercato Milan, Fabregas sì, ma Romagnoli no

Ott 20, 2016

giovedì 20 ottobre 2016 09:47

MILANO – Voglia di Fabregas. L’aveva Galliani, quando, agli sgoccioli del mercato estivo, ha provato vanamente a portare a Milanello lo spagnolo, scontrandosi, più che sulle resistenze del Chelsea o del giocatore, sul suo ingaggio superiore ai 6 milioni di euro. Ma c’è anche il nuovo Milan, quello che dopo il closing, per la parte sportiva, sarà guidato del tandem Fassone-Mirabelli. Non a caso i due dirigenti in pectore, lo scorso sabato, erano a Londra, accomodati sulle tribune di Stamford Bridge, per assistere a Chelsea-Leicester. Peraltro, per l’ex-capo degli osservatori dell’Inter (alle prese con una full-immersion di inglese), si è trattato del secondo viaggio nella City nel giro di pochi giorni. E già in occasione del primo c’era stato qualche abboccamento con i Blues. Lo scorso week-end, però, il contatto è stato ancora più diretto. Vuoi perché al fianco di Mirabelli e di Fassone c’era pure Pastorello, vale a dire l’agente che ha pilotato lo sbarco di Conte al Chelsea e che è a perfetta conoscenza dei piani tecnici dell’ex-ct azzurro.

TUTTO SUL CALCIOMERCATOTUTTO SUL MILAN

PEDINA DI SCAMBIO – Ebbene, la coppia di futuri di dirigenti rossoneri ha verificato una volta di più che Fabregas (nemmeno in panchina contro il Leicester) è un elemento, al momento, di secondo piano nel progetto del tecnico italiano. Insomma, non ci sarebbero particolari ostacoli alla sua partenza a gennaio. Adesso, però, ci sarebbe una richiesta in più: Romagnoli. Sì proprio il centrale che Conte aveva inseguito solo qualche mese fa, venendo però respinto dal club rossonero. I rumors raccontavano di una disponibilità da parte dei Blues ad arrivare addirittura fino a una quarantina di milioni. Il no del Diavolo, però, era stato perentorio. Alla corte di Conte, nel frattempo, è arrivato David Luiz, più o meno per la stessa cifra, ma il tecnico leccese continua ad essere insoddisfatto per il rendimento del suo reparto arretrato. Ragion per cui è tornato a pensare a Romagnoli, che nel frattempo ha debuttato nella Nazionale maggiore. Il Chelsea, insomma, sarebbe pronto a mettere in piedi uno scambio di cartellini, non di semplici prestiti. Ed, evidentemente, al Milan andrebbe un sostanzioso conguaglio, tenuto conto pure della differenza di età: Romagnoli ha solo 21 anni, mentre Fabregas ne ha compiuti 29.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close