• 18 Luglio 2024 11:03

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

La nuova Hyundai Bayon arriva in Italia: il listino prezzi

Giu 18, 2024

Hyundai svela i prezzi per il mercato italiano della nuova Bayon, il SUV compatto del brand coreano sottoposto a restyling, mostrato a inizio anno. Il Costruttore asiatico gode di un’ottima nomea anche nei confini italiani, e spera di sbancare, ancora una volta, le concessionarie. Attraverso un veicolo sicuro, affidabile e affine ai trend attuali, strizza l’occhio ai conducenti desiderosi di un mezzo versatile. Da un lato, le ruote alte e la configurazione generale aiutano ad affrontare ogni tipologia di terreno, compresi i sentieri accidentati, in emozionanti gite fuori porta. Dall’altro, evita di esagerare nelle dimensioni, tali da consentire di muoversi tra le affollate vie urbane e di trovare parcheggio. Quello degli Sport Utility di taglia compatta è uno dei generi che oggi va per la maggiore, perché abbina il meglio di due mondi, in apparenza lontani. Tra un fuoristrada e una city car si inserisce pure il rinnovato modello della gamma Hyundai, che ha il potenziale di macinare dei numeri importanti nelle concessionarie.

Look più distintivo e moderno, rivisto nella fanaleria sia anteriore che posteriore

L’aggiornamento di metà carriera regala a Hyundai Bayon un look più distintivo e moderno. Le luci anteriori diurne a LED vengono ora unite da una barra luminosa Seamless Horizon, mentre dei tratti grintosi caratterizzano il paraurti anteriore. A sua volta rivista, la griglia si apre nella parte inferiore, così da emanare un animo sportivo. A forma di freccia, i gruppi ottici LED conferiscono un valore aggiunto, finendo per rispondere ai canoni estetici prevalenti al giorno d’oggi. Siccome mettersi in evidenza su strada è essenziale, il centro stile ha definito con attenzione pure i dettagli in apparenza trascurabili.

Fonte: Ufficio Stampa HyundaiSi aprono gli ordini della Hyundai Bayon 2024 anche in Italia

Le linee angolari e orizzontali, unite alle forme triangolari, contraddistinguono sia la carrozzeria sia l’architettura dei fari, catturando gli sguardi. In definitiva, è evidente la volontà della Casa di Seul di rimanere al passo coi tempi e di distinguersi in confronto ai competitor. Il genere pullula, infatti, di fiorenti proposte e l’unico modo di farsi rispettare è di adottare delle soluzioni originali. Le tonalità della carrozzeria, abbinabili al tetto a contrasto in Phantom Black, sono ben nove, tra cui varie sfumature di blu e di grigio. Le molteplici tinte offerte consentono di creare l’auto dei sogni, ed esprimere al mondo tutto il proprio carattere e l’attitudine nei confronti della strada.

Schermo da 10,25″ per l’infotainment, le tecnologie di sicurezza sono strepitose

Sia il quadro strumenti digitale sia il sistema multimediale con display da 10,25 pollici sono stati rivisti mediante l’introduzione degli aggiornamenti delle mappe via etere (OTA, over-the-air) e la compatibilità wireless con Android Auto Auto ed Apple CarPlay. Oltre a due porte USB adibite alla ricarica, mette a disposizione pure un caricatore wireless e una porta USB-A, che permette il trasferimento dei dati. Completa il pacchetto un impianto sonoro più che all’altezza, curato da una delle eccellenze di settore quale Bose, spesso chiamata in causa dai maggiori marchi. Tutte le luci dell’abitacolo, progettato allo scopo di massimizzare il comfort, presentano tecnologia LED e l’ambient lightning multicolore è personalizzabile a seconda del proprio stato d’animo.

Sul fronte della sicurezza, la Hyundai Bayon ha altresì parecchio da offrire. Per tenere testa alle dirette rivali e, perché no, superarle, abbonda nelle dotazioni ausiliarie. Ad esempio, il Lane Following Assist mantiene il veicolo all’interno della corsia, mentre il Forward Collision-Avoidance Assist avvisa prima il conducente con un allarme e, se ignorato, aziona i freni, onde evitare incidenti. Sulla base dei dati raccolti tramite il navigatore, il Navigation-Based Smart Cruise Control sa regolare in autonomia la velocità in autostrada o superstrada.

Fonte: Ufficio Stampa HyundaiLa Hyundai Bayon 2024 vanta degli interni d’eccellenza, con tecnologie ausiliarie di guida moderne e funzionali

Al volante le distrazioni possono costare parecchio caro. Cali un attimo l’attenzione e il pericolo a cui si espone sé stessi e gli altri utenti può essere fatale. Di conseguenza, il SUV small-size fa leva su diverse funzioni, preposte ad avvisare il conducente, qualora abbassi la soglia di guardia. Giusto per rendere l’idea, il Driver Attention Warning riesce a capire quando la concentrazione viene a diminuire, per disattenzione o sonnolenza, e lo invita ad adottare dei provvedimenti, pena eventuali rischi.

Motori e prezzi: c’è anche la formula di finanziamento

Se, in caso di incidente, vengono attivati gli airbag, Hyundai Bayon chiama in automatico i soccorsi attraverso l’eCall di seconda generazione. Perché, oltre al relax, la tecnologia è in grado di salvare le vite, nelle situazioni di emergenza. Con il recente aggiornamento, l’allestimento entry-level è l’XTech, forte di un equipaggiamento completo e all’avanguardia, al prezzo di 21.150 euro. Sotto il cofano monta propulsore benzina 1.2 MPI da 79 CV. Questo è un ottimo periodo per acquistarla, dato l’ecobonus totale di 5.750 euro. Previa rottamazione e finanziamento Hyundai Plus, è possibile acquistare la versione d’accesso con rate da 129 euro al mese per 36 mesi, a fronte di un anticipo di 2.610 euro.

Per contribuire al benessere del Pianeta, il rinnovamento del parco circolante è un aspetto determinante. Ancora oggi quello italiano è una delle più vecchie nel panorama europeo, con 12 anni e 6 mesi, di gran lunga dietro gli altri major markets, come la Francia, la Germania e il Regno Unito. I salari stagnanti, uniti all’inflazione, rallentano il cambio di passo, ma le piccole rate fissate da Hyundai rendono la spesa complessiva ben meno significativa.

Un gradino sopra si colloca la versione di volume XLine, che integra i sensori di parcheggio posteriori, preziosi soprattutto nelle manovre in retromarcia tra due vetture, talvolta motivo di difficoltà. La spesa da mettere in preventivo sale a 22.800 euro, abbinabile ai propulsori MPI 79CV, 1.0 T-GDI 100 CV, e 1.0 T-GDI mild-hybrid 48V 100 CV. Infine, in cima alla piramide troviamo XClass, la soluzione top di gamma rivolta a chi desidera il massimo dal rispettivo veicolo. Qui la spesa da porre in preventivo cresce un po’, pari a 27.100 euro. A livello di powertrain, monta un mild hybrid 1.0 T-GDI 48V 100 CV, anche con trasmissione DTC a sette rapporti. Lo sbarco in Italia della Hyundai Bayon MY24 è previsto nelle prossime settimane, completato da impianto GPL 1.2 unito al cambio manuale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close