• 25 Ottobre 2021 21:18

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

UnicusanoFondi: Coletta si è fatto trovare pronto

Dic 19, 2016

lunedì 19 dicembre 2016 06:58

Jacopo Coletta ha risposto presente. A Catanzaro ha salvato l’UnicusanoFondi con alcuni interventi davvero degni di nota e ha sfruttato nel miglior modo possibile lo stop di Baiocco che gli ha dato la possibilità di tornare titolare. Su Radio Cusano Campus il portiere dell‘UnicusanoFondi Coletta è stato categorico: quando non si riesce a vincere, è importante non perdere. Se il club dell’Università Niccolò Cusano è riuscito a tornare da Catanzaro con un punto, è anche e soprattutto merito suo.

PUNTO IN TRASFERTA. Un pari che ha fatto storcere il naso per le modalità con cui è maturato, ma che l’ estremo difensore dell’UnicusanoFondi (alla sua terza presenza stagionale, considerando anche la gara di Coppa Italia giocata ad inizio stagione) accoglie in maniera positiva: «Quando non si riesce a vincere è importante non perdere, specie quando giochi in trasferta – attacca Coletta intervistato da Radio Cusano Campus- eravamo andati sotto ad inizio secondo tempo, e proprio per questo il punto assume maggior rilevanza; qualcuno potrebbe obiettare che abbiamo pareggiato in casa dell’ultima, ma il Catanzaro che ho visto specie nella prima parte non mi è certo sembrata una formazione condannata a stare in fondo alla graduatoria».

APPLAUSI DA PRESIDENTE E ALLENATORE. Ovviamente è soddisfatto dei complimenti che gli sono arrivati nel postpartita del Ceravolo, in primis dal presidente dell’UnicusanoFondi, Stefano Ranucci e dal tecnico della squadra dell’Università Niccolò Cusano, Sandro Pochesci: «Le loro parole mi fanno piacere, del resto uno come me deve cercare di sfruttare tutte le occasioni che si presentano, e per un portiere sono sempre di meno rispetto agli altri ruoli». Il 24enne numero uno tirrenico prova quindi a tirare le somme del girone d’andata: «Chiudere la prima parte del campionato con 26 punti non è cosa da poco, specie per una squadra neopromossa come la nostra, e se andiamo a fare una proiezione finale potremmo dire che un posto per i play off ci toccherà senza problemi; secondo quello che penso, potremo certamente puntare ad un piazzamento migliore in graduatoria, ma ottenerlo dipenderà solamente da noi, e dalla nostra capacità nell’essere continui e determinati in ogni situazione».

A RAPPORTO. Quello che sicuramente vorrà chiedere mister Pochesci all’intera squadra già oggi pomeriggio, quando l’UnicusanoFondi si ritroverà al “Purificato” per iniziare a preparare la gara esterna con la Reggina in programma giovedì pomeriggio; importante sarà cominciare a valutare le condizioni di Baiocco e dell’attaccante Albadoro, anch’egli assente contro i catanzaresi. La squadra dell’Università Niccolò Cusano vuole tornare a vincere.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close