• 2 Ottobre 2022 17:53

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Intel Joule, una piccola board per grandi progetti

Ott 15, 2016

È grande pressappoco quanto due monete affiancate, ma racchiude una potenza senza precedenti: è IntelJoule, la nuova board del colosso di Santa Clara indirizzata ai maker di alto livello, alle aziende e in generale a quanti vogliano realizzare prodotti di alto livello, ad esempio in ambito accademico, per studiare nuove soluzioni di robotica, legate al riconoscimento verbale etc.

intel joule coinintel joule coin

Cosa fa di Joule la board più potente di sempre? È semplice: il modello 570x ospita un processore Intel Atom T5700 da 1.7 GHz, 4 GB di RAM LPDDR4, 16 GB di memoria eMMC, moduli wireless Wi-Fi 802.11ac con tecnologia MIMO e Bluetooth 4.1, interfacce USB 3.0, MPI CSI e DSI oltre a GPIO, I2C e UART, supporto alla cattura di video e a display 4k, alle telecamere Intel RealSense e sistema operativo Linux based per IoT e dispositivi smart. Per chi dovesse avere bisogno di potenza di calcolo c’è anche la variante 550x, che comprende un Atom T5500 da 1,5 GHz, 3 GB di RAM e 8 GB di memoria.

Per darvi un’idea di cosa si possa fare con Joule basta citare alcuni dei progetti già realizzati. C’è ad esempio la piattaforma robotica SOTA II dell’azienda nipponica VStone, che ha spiccate capacità linguistiche. SOTA II infatti viene utilizzato come robot barista con capacità di conversare con i clienti, anche grazie all’impiego di altre tecnologie Intel come la telecamera RealSense e la piattaforma Intel Intent Express che consente al robot di comprendere il senso di frasi complesse in linguaggio naturale e rispondere sensatamente.

sotasota

La polizia stradale francese l’ha invece utilizzato per realizzare un heads-up display integrato nei caschi dei motociclisti che consente di raccogliere informazioni direttamente dall’ambiente come targhe dei veicoli ed altro ancora.

Microsoft Bamboo Robotic Companion invece nasce per aiutare i genitori dei bambini diabetici. Bamboo, che ha l’aspetto di un panda, è infatti in grado di ricordare ai bambini quando assumere zuccheri. Bamboo si connette al servizio cloud Microsoft Azure per fornire al robot capacità di analisi dei sentimenti e traduzione della lingua, in modo da poter essere impiegato in quasi tutte le parti del globo, comprendendo anche i sentimenti dei bambini e rapportandosi di conseguenza.

Troviamo poi ancora Canonical Robots, progetto realizzato per dimostrare le capacità di Ubuntu Core su Joule e il canadese EZ-Robot, un robot che integrando oltre a Joule anche il sistema operativo Windows 10 è particolarmente indicato in ambito scolastico ed educativo, perché elimina la necessità di possedere anche un PC, apportando quindi significativi benefici in termini di costi complessivi.

Ovviamente Joule, a differenza di prodotti come RaspBerry Pi, Arduino o anche gli stessi Edison, Galileo e Curie di Intel ha un prezzo elevato, parliamo di 399 dollari, e non è quindi indirizzato a un pubblico prettamente consumer.

joulejoule

L’idea di Intel infatti è piuttosto quella di consegnare ad aziende, start up e centri di ricerca uno strumento potente e versatile, che consente di sperimentare a 360° e realizzare progetti complessi ed articolati in modo semplice, consentendo di passare rapidamente dalla prototipazione alla produzione in pochissimo tempo, con costi ridotti. I developer kit per entrambe le board Joule sono già disponibili, mentre le schede arriveranno sul mercato entro l’ultimo trimestre di quest’anno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close