• 22 Luglio 2024 22:37

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Il prodigio è compiuto: il sangue di San Gennaro si è sciolto

Set 19, 2023

AGI – Il prodigio si è compiuto. L’annuncio alle ore 10.03 con lo sventolio del fazzoletto bianco dall’altare, durante la celebrazione della Santa Messa da parte dell’arcivescovo, don Mimmo Battaglia. Napoli ha il suo prodigio, il sangue di San Gennaro si è sciolto nella teca di vetro decorata d’argento.

Il segnale è stato accolto da un lungo applauso dei tanti napoletani e turisti che già dalle prime ore del mattino si erano ritrovati in Duomo, dove la cappella del Santo era aperta dalle 7.45 per le tradizionali preghiere delle ‘patute’, le devote di ‘faccia gialluta’. Il prodigio è dal ‘600 letto dai fedeli come segno di buon auspicio per la città e per la Campania.

La liquefazione del sangue di San Gennaro è al centro di cerimonie tre volte l’anno: il 19 settembre, giorno onomastico, il sabato che precede la prima domenica di maggio, e il 16 dicembre. Inoltre, il sangue del vescovo martire si liquefa anche a Pozzuoli, dove è conservata come reliquia una pietra sulla quale si dice sia stato decollato San Gennaro.

Ma quello di San Gennaro non è l’unico sangue che passa dallo stato solido al liquido. C’è anche quello di Santa Patrizia, ad esempio, venerato nell’omonima chiesa, che ripete il miracolo settimanalmente e che è una dei 97 patroni di Napoli

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close