• 8 Ottobre 2022 1:01

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Serie A Juventus, Buffon: «Vinciamo ma dobbiamo migliorare il gioco»

Ott 29, 2016

sabato 29 ottobre 2016 23:47

ROMA – «Higuain ha esultato in maniera sobria. Ci ha permesso di vincere ed era ovviamente soddisfatto perché ci ha permesso di vincere». Buffon, attraverso i microfoni di Sky Sport, fa i complimenti al Pipita e ai suoi compagni dopo la vittoria contro il Napoli: «So di avere dei grandi campioni che, nei momenti di difficoltà, possono risolvere le partite in ogni momento».

RICORDI – Da Mediaset gli fanno notare che è passato un anno dalla sua sfuriata dopo la sconfitta contro il Sassuolo: «La stagione e la rincorsa dello scorso anno sono andate in archivio e dobbiamo dimenticarle. Quest’anno i risultati sono stati altri e la classifica è lì a dimostrarlo. Abbiamo vinto una gara importante, questa vittoria ha un peso specifico rilevante ma non dobbiamo cullarci dietro questi 3 punti che ci rendono felici ma se vogliamo ambire a grandi traguardi dobbiamo migliorare ancora».

SPETTACOLO – Poi l’ammissione. Questa Juve vince ma non gioca bene: «Vincere è la cosa più importante perché ti preserva da critiche e ti permette di lavorare in modo più sereno e costruttivo. La vittoria è un bel viatico per un percorso che si preannunciava importante e lo stiamo dimostrando con i risultati. Ma se penso a un quarto di finale di Champions o a una semifinale, contro determinate squadre, penso che dobbiamo ancora fare dei passi in avanti. Cosa manca a questa Juve? Ci mancano sicuramente dei giocatori che stanno recuperando e che sono importanti per il nostro gioco. Abbiamo comunque una rosa così qualificata e competitiva –dice il capitano bianconero– che dobbiamo proporre qualcosa di più convincente ma alla fine questo si fa per cercare di migliorare ancora. Non dobbiamo sentirci appagati, dobbiamo alzare di più l’asticella».

DIFFERENZE – Infine un passaggio sul nuovo centrocampo. Dopo la partenza di Pogba, c’è un Pjanic in difficoltà: «Credo che la cosa lampante è che abbiamo cambiato le caratteristiche a centrocampo, non parlo di valori dei giocatori. Dobbiamo trovare il modo migliore per sfruttarle, Miralem è un giocatore che farà al differenza perché ha una qualità enorme ma noi come squadra dobbiamo metterlo in condizione di poter esprimere il suo valore che è quello di un giocatore grandissimo».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close