• 12 Maggio 2021 1:31

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Napoli, attacco da record ma ora Sarri deve superarsi

Feb 20, 2017

lunedì 20 febbraio 2017 17:13

NAPOLI – Una reazione migliore dopo la sconfitta di Madrid non poteva esserci. Il Napoli si è imposto con una grande prestazione in casa del Chievo e ha ripreso la sua marcia in campionato: Sarri ha gestito al meglio il turn over (quattro cambi rispetto alla Champions) e la squadra ha risposto con una prestazione da incorniciare. Adesso il Napoli ha allungato a 14 partite la sua serie positiva in campionato, dove non perde dal 2-1 subito a Torino dalla Juventus a fine ottobre: per trovare una striscia positiva più lunga si deve tornare indietro fino al 2009-2010, quando gli azzurri hanno infilato 15 risultati utili consecutivi in serie A con otto vittorie e sette pareggi.

ATTACCO SUPER – Con le tre reti realizzate al Bentegodi con il Chievo, il Napoli è arrivato a 60 in campionato, che rappresenta il record del club azzurro dopo 25 giornate, a una media di 2,4 a partita. Un attacco più prolifico di quello da primato dello scorso torneo, quando alla stessa giornata gli azzurri erano a quota 53. Nonostante la partenza di Higuain, quest’anno il Napoli è la squadra che ha segnato di più in serie A, davanti alla Roma (54) e alla Juve (53). Mertens resta il capocannoniere con 14 gol, seguito da Hamsik a quota 10, Callejon e Insigne a 8, Milik e Zielinski a 4.

TOUR DE FORCE – Intanto Sarri si prepara a due settimane di fuoco che lo vedranno curiosamente affrontare quattro delle cinque squadre con le quali il Napoli ha già perso in questa stagione (manca il Besiktas): sabato 25 l’Atalanta in campionato al San Paolo, martedì 28 la Juventus in Coppa Italia allo Stadium, sabato 4 marzo la Roma in campionato all’Olimpico e martedì 7 il Real Madrid in Champions al San Paolo.

#Napoli ora 4 gare contro 4 delle 5 squadre che lo hanno già battuto quest’anno #Atalanta#Juve#Roma#RealMadridhttps://t.co/v6iW3m4quN

— Pasquale Salvione (@salvione) 20 febbraio 2017

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close