• 24 Gennaio 2022 20:44

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Facebook con Libra vuole cancellare i money transfer. Business da 700 miliardi

Lug 24, 2019

Nessuna rimessa è stata contabilizzata in Paesi come l’Isola di Man, Virgin Island, Saint Martin, Guam che sono considerati veri e propri paradisi fiscali. Immune da rimesse, sempre secondo il calcolo della Banca Mondiale, anche il Principato di Monaco.

LEGGI ANCHE / I miliardi inghiottiti dal buco nero dei money transfer

Largo ai telefoni cellulari

“E sfruttando la crescente adozione della banda larga mobile e di Internet …”: così si intitola il paragrafo del comunicato stampa con il quale il 18 giugno Facebook ha comunicato al mondo la nascita di Libra.

E qui si trova l’altra leva che permetterà, secondo le intenzioni dei partners, di scardinare il potere nelle mani degli operatori di money transfer. E da qui parte l’assalto a quegli 1,7 miliardi di persone (pari al 31% della popolazione mondiale) che, secondo la stima del multimiliardario statunitense, non godono di servizi bancari. In realtà, da questa stima, bisogna depennare circa 200 milioni di cinesi i quali non possono avere accesso né a Facebbok né agli altri social occidentali. Per loro vigono circuiti interni, molti dei quali efficientissimi.

Secondo Zukerberg e soci, infatti, i telefoni cellulari e Internet offrono enormi opportunità per un maggiore accesso: a livello globale, un miliardo sono gli adulti che sono sì esclusi dal punto di vista finanziario ma possiedono un telefono cellulare e di questi circa 480 milioni hanno accesso a Internet (Rapporto mondiale Findex 2017)

C’è stato, inoltre, un significativo aumento nell’uso dei telefoni cellulari e di Internet per condurre operazioni e transazioni finanziarie. Tra il 2014 e il 2017 questo ha contribuito ad aumentare la quota di proprietari di conti bancari che inviano o ricevono pagamenti digitalmente: dal 67% al 76% a livello mondiale e dal 57% al 70% nei Paesi in via di sviluppo (Database Findex 2017).

E aumentando l’accesso ai servizi finanziari, ben 3,7 trilioni di dollari (il 6% del Pil) potrebbero essere aggiunti entro il 2025 alle economie dei Paesi in via di sviluppo (McKinsey Global Institute, 2016) .

Rimesse sempre “in linea”

Infodata ha provato a misurare l’impatto di Libra sul singolo telefonino. Per definirlo, i numeri dei soggetti che operano le rimesse sono stati incrociati con quelli relativi al numero di smartphone attivi in ogni Paese, censiti dall’International Telecommunications Union. I dati fanno riferimento al 2017 e misurano quanti soldi riceverebbe ogni possessore di smartphone se le rimesse venissero distribuite a pioggia tramite un’applicazione. Ovviamente non è così che va in realtà, ciascuno i propri soldi li distribuisce come crede, ma è parso un modo efficace per determinare cosa succederà con l’avvento di Libra.

Di default la mappa mostra la situazione relativa all’Europa (per spostarsi basta usare il filtro in alto) perché è qui che si concentrano i casi in cui le somme ricevute sarebbero più alte. Anche se il record spetta alle Bermuda dove, nell’improbabile caso in cui l’ipotesi alla base di questo articolo si verificasse, ogni possessore di smartphone riceverebbe qualcosa come 23mila dollari.

Sui telefoni dei belgi arriverebbero 890 dollari, 586 su quelli bosniaci, 576 su quelli croati, 513 su quelli lettoni. E su quelli italiani? Appena 116 dollari a testa. È ovvio che una cifra bassa indica o poche rimesse, circostanza più probabile in Paesi più ricchi, o tanti smartphone tra cui dividerli. Al contrario, una cifra alta indica rimesse elevate oppure pochi smartphone.

Un’altra zona in cui si registrano trasferimenti elevati sui singoli smartphone è rappresentata dall’America centrale. In Repubblica Dominicana si arriva a 704 dollari a telefono, in Guatemala a 525, a El Salvador a 506. Cifre, queste, decisamente più alte di quelle che si registrano in Africa. Dove, con la sola eccezione di Lesotho (253,2 dollari a smartphone), Egitto (240,3) e Sud Sudan (227,3), le rimesse che arriverebbero sugli smartphone non sono molto consistenti.

In Angola si tocca il punto più basso con appena dieci centesimi a telefono. Più in generale, si potrebbe dire contro intuitivamente, le rimesse più alte arriverebbero dalle zone più ricche del pianeta.

La somma pro smartphone più consistente riguarda l’Europa, con 206,2 dollari, mentre in fondo alla classifica c’è l’America del Sud con 35,5 dollari. Segno che o le rimesse sono poche oppure sono tanti gli smartphone sui quali andrebbero distribuite. Ovviamente, sempre per la finzione per cui le rimesse debbano essere suddivise a pioggia sui tutti i telefoni di un Paese. Non è così ma, in attesa che diventi utilizzabile, questo indicatore permette di valutare dove Libra potrebbe avere un impatto più significativo.

Riproduzione riservata ©

Per saperne di più

loading…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close