• 1 Agosto 2021 13:33

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Juve, serve qualità: perché Pjanic in panchina?

Set 15, 2016

di Alberto Polverosi

giovedì 15 settembre 2016 10:02

E’ mancato solo Allegri alla festa europea delle nostre panchine dopo le vittorie di Ancelotti, Sarri e Ranieri. E’ mancato il più atteso, l’allenatore che con l’ultimo mercato ha fatto un salto fra le candidate alla Champions. La Juve ha incontrato la squadra più italiana fra le spagnole, poco propensa a giocare, molto protetta, molto tattica, e non è riuscita a risolvere i problemi che il Siviglia ha seminato in tutta la partita. Soprattutto contro un avversario di questo tipo, è difficile spiegare l’esclusione per un tempo e mezzo di Pjanic. Troppo poco un centrocampo con Khedira, Lemina e Asamoah, non c’erano qualità né idee. Alla tattica di Sampaoli, Allegri doveva rispondere con la tecnica. La Juve poteva vincere comunque, ha avuto quattro occasioni nitide compresa la traversa di Higuain, nessuna per il Siviglia, ma non era la squadra che aveva sbriciolato il Sassuolo. E quanto accaduto non è che un avvertimento. Anche se non può essere un pareggio in casa a intaccare le sicurezze dei campioni d’Italia, la Juve deve ricordare che ora non è grande solo in patria, ora ha Higuain, Pjanic, Dani Alves, in Europa la temono come se fosse il Bayern e allo Juventus Stadium squadre come il Siviglia, che pure ha vinto tre volte l’Europa League negli ultimi tre anni, vanno per difendersi come fossero le piccole del nostro campionato.

FOTO: JUVENTUS, TOP E FLOP

E’ stata una serata di strani rimpianti bianconeri anche per altre ragioni. Higuain si è fermato alla traversa mentre il suo sostituto napoletano Milik il giorno prima a Kiev aveva piazzato una doppietta. Nello stesso giorno, invece, Alvaro Morata, l’attaccante che a Torino ha lasciato il posto al Pipita, è entrato e ha trascinato il Real Madrid alla vittoria. Il bilancio per gli allenatori italiani in Champions è comunque positivo, con un pareggio e 3 vittorie. Se Allegri non ha contribuito a renderlo più ricco, ci ha pensato Claudio Ranieri a stabilire un altro record nella storia del Leicester che a Bruges ha vinto la sua prima partita di Champions per 3-0. Mica è finita con la Premier. Oggi l’Europa League: giocano Fiorentina, Inter, Roma e Sassuolo, cerchiamo di partire col piede giusto.

JUVE, PAREGGIO CONTRO IL SIVIGLIA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close