• 22 Maggio 2022 3:49

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Due milioni e mezzo di italiani sono in isolamento per il Covid

Gen 16, 2022

AGI – Sono 149.512 i nuovi casi Covid in Italia, in calo rispetto ai 180.426 di sabato e di poco inferiori a una settimana prima (155.659 su 993.201 tamponi con un tasso di positività del 15,7%). Stavolta i tamponi sono 927.846, con un tasso che sale al 16,1% (+1,3% rispetto a ieri). I decessi sono 248 (ieri 308), per un totale di 141.104 vittime dall’inizio dell’epidemia. Ma il dato che salta agli occhi è quello relativo agli italiani in isolamento perché positivi: più di due milioni e mezzo.

Secondo il bollettino del ministreo della Salute, i casi totali sono 8.706.915 e i dimessi/guariti delle ultime 24 ore sono stati 79.207 (sabato 120.609) per un totale di 6.016.954. Gli attualmente positivi crescono di 78.010 unità (sabato +72.019) arrivando al picco di 2.548.857. Di questi, 2.528.447 pazienti sono in isolamento domiciliare. Quindi circa il 2% di chi ha contratto il Covid  è in ospedale

In rialzo le terapie intensive, 14 in più (sabato -2) con 128 ingressi del giorno (sabato 141) per un totale di 1.691; i ricoveri ordinari sono 349 in più (sabato +351), 18.719 in tutto. La regione con il maggior numero di casi odierni si conferma la Lombardia con 26.773 contagi, seguita da Campania (+17.677), Emilia Romagna (16.408), Veneto (+13.094), e Lazio (+12.994).

Sempre tanti contagi (benché il numero sia in calo da alcuni giorni ormai), ma numeri più contenuti di decessi e di ricoveri, sia ordinari che in terapia intensiva: è il quadro che emerge se si confrontano i dati di domenica 16 gennaio 2022 del bollettino del ministero della Salute sull’andamento della pandemia e quelli contenuti nel medesimo report pubblicato esattamente un anno fa, il 16 gennaio del 2021, con la campagna vaccinale ancora alle prime battute.

Se domenica i nuovi casi sono 149.512 con 927.846 tamponi (per un tasso di positività pari al 16,1%), il bollettino di dodici mesi fa parlava di 16.310 nuovi casi, con 261.404 tamponi effettuati e un indice di positività pari al 6,2%. La situazione, però, cambia radicalmente se il discorso si sposta sui decessi e sulla pressione ospedaliera.

Un anno fa morivano 475 pazienti (su un totale di 81.800 da inizio pandemia), mentre le terapie intensive erano 2.520 in tutto, con 170 ingressi del giorno, e un totale di 22.784 ricoveri ordinari. Le persone che allora risultavano essere positive al virus erano 557.717 in totale di cui 532.413 in isolamento domiciliare. Ora, invece, i morti sono 248 (per un totale da inizio pandemia di 141.104, dunque +59.304 rispetto a un anno fa), i ricoveri ordinari 18.719 e le terapie intensive 1.691 (con 128 ingressi del giorno), mentre le persone attualmente positive risultano essere 2.548.857 di cui isolate a casa 2.528.447.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close