Con una nevicata così abbondante, come non si vedeva da anni sulle montagne torinesi, era impossibile non aprire le piste “in anticipo” rispetto all’Immacolata. E così dal prossimo weekend del 3 e 4 dicembre, Bardonecchia riaprirà gli impianti nell’area in quota dello Jafferau, dove ci sono quasi 2 metri di neve fresca. Lo ha annunciato oggi la Colomion Spa, grazie anche alle condizioni meteo ottimali, con temperature rigide previste anche nei prossimi giorni.

Anche la Vialattea non sta a guardare: “È molto probabile l’apertura anticipata delle piste di Sestriere nel prossimo weekend – spiega il presidente della Vialattea, Giovanni Brasso – non è ancora sicuro, perchè molto dipenderà dal meteo di questa settimana, perché devono esserci almeno due giorni di freddo, senza sorprese. Non ci interessa aprire le piste per un motivo di immagine, ma garantire un ottimo servizio ai nostri clienti. I gatti delle nevi da oggi hanno già iniziato a cingolare

le piste, se tutto va bene al 70 per cento apriamo il Colle, anche perché sopra i 2000 metri abbiamo oltre 2 metri di neve fresca”. Nel comprensorio del Monterosa Ski già da ieri hanno aperto le piste a Gressoney-La-Trinité e ad Alagna. Riapertura da venerdì 2 per Alagna, mentre da sabato si potrà sciare anche sul versante di Champoluc-Frachey e a Champorcher. Da ieri si scia anche a La Thuile e Courmayeur, Pila apre invece sabato prossimo.