• 29 Giugno 2022 20:47

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Dieselgate: Renault sotto investigazione in Francia, ma l’azienda si difende

Nov 10, 2016
Dieselgate: Renault sotto investigazione in Francia, ma l’azienda si difende

Emissioni dei motori Diesel ancora sotto indagine. Stavolta non ci occupiamo di Volkswagen, bensì di Renault. La casa francese è finita sotto la lente d’ingrandimento della magistratura transalpina, la quale accusa il costruttore di aver manipolato le emissioni del propri propulsori alimentati a gasolio al fine di renderli compatibili con gli standard imposti dalla legge.

«Spetta ora alla corte giudicare la posizione di Renault e se sia il caso di intraprendere ulteriori azioni» si legge in una nota diffusa dal governo di Parigi nella giornata di mercoledì a seguito della conclusione delle indagini portate avanti dalla DGCCRF, la Direzione Generale della Concorrenza, dei Consumi e della Repressione delle Frodi.

Tuttavia, la casa della Regié affida la propria difesa ad un comunicato stampa ufficiale. «Siamo in regola con le normative europee. I nostri veicoli sono sempre stati omologati in accordo alla legge ed agli standard vigenti. Non abbiamo installato alcun tipo di defeated devices che possa manipolare sistemi anti-inquinamento.»

Renault è, sul piano europeo, l’unica azienda oltre a Volkswagen ad essere incriminata penalmente con l’accusa di aver potenzialmente manipolato le emissioni delle proprie vetture per far passare loro le prove del circuito di omologazione.

Proprio a seguito di quanto accaduto con il Dieselgate, il governo francese ha iniziato a testare in maniera casuale i veicoli circolanti sul proprio territorio, per verificare quanta discrepanza vi fosse tra le emissioni reali e quelle risultanti dai test in laboratorio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close