Oggi sono 11.068 i nuovi casi di coronavirus in Italia (per un totale da inizio pandemia di 2.721.879) con 221 morti, cifra che porta il totale a 93.577. Sono stati 205.642 i test (tamponi molecolari e antigenici rapidi), in calo di circa 85mila rispetto a ieri, quando ne sono stati fatti 290.534. Il tasso di positività sale al 5,3% (ieri era 4,6%). Ieri c’erano stati 13.532 nuovi casi e 311 vittime.

I ricoverati in terapia intensiva sono 2.085 (+22 da ieri). Sono in calo in Italia i ricoveri di pazienti Covid nei reparti non intensivi: i letti occupati sono oggi 18.449, 51 meno di ieri. Dopo molti giorni di discesa costante, torna a salire il numero dei pazienti attualmente positivi: sono 402.783, 1.370 più di ieri.

VALLE D’AOSTA

Sono 5 i nuovi casi di coronavirus riscontrati oggi in Valle d’Aosta dopo aver analizzato 108 tamponi. Nelle ultime 24 ore non si registrano nuovi decessi, con il bilancio delle vittime da inizio emergenza che è di 413.


PIEMONTE

Sono 549 i nuovi casi di positività registrati in Piemonte. Il numero è pari al 5% dei 10.990 tamponi eseguiti, di cui 5.830 antigenici. Gli asintomatici sono 202 (37%). Dall’inizio dell’epidemia il totale è 237.434. I decessi segnalati dall’Unità di crisi sono sei, di cui due verificatisi oggi. Il totale è di 9.131. In calo i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 140 (-1 rispetto a ieri), quelli negli altri reparti sono 1.913 (-24). Le persone in isolamento domiciliare sono 10.291.


LIGURIA

Made with Flourish


LOMBARDIA

In Lombardia nelle ultime 24 ore si sono registrati 1.987 nuovi casi, con 21 decessi. Lo comunica il ministero della Salute. In totale nella regione più colpita hanno perso la vita 27.781 persone a causa della pandemia

PROVINCIA DI TRENTO


PROVINCIA DI BOLZANO

Nelle ultime 24 ore in Alto Adige sono morte 8 persone, per un dato complessivo di 943 decessi. I nuovi casi registrati ieri sono 395 su 5.829 tamponi processati. Le positività sono 290 su 2.775 tamponi molecolari esaminati e 105 su 3.054 test antigenici eseguiti. Su 190.126 persone sottoposte a tampone molecolare, 40.096 sono risultate positive e 26.195 sono guarite. Per quanto concerne i test antigenici su 676.121 effettuati, 20.076 sono risultati positivi al coronavirus. Cresce la pressione sugli ospedali: 255 sono i pazienti covid ricoverati nei normali reparti, 45 quelli in terapia intensiva e 163 quelli che si trovano nelle strutture private convenzionate. Oggi il governatore altoatesino Arno Kompatscher ha ribadito: “La situazione è molto seria, uscite il meno possibile, restate a casa”. Da oggi, e fino ad almeno il 28 febbraio, in Provincia Autonoma di Bolzano ci sarà un duro lockdown. Ai cittadini è fatto divieto di spostamento tra comuni (tranne per motivi di lavoro, sanitari, di necessità e urgenza) ma anche di avere contatti tra le persone, comprese le visite di parenti e di amici. Sono, invece, ammessi gli spostamenti per recarsi dai rispettivi partner. Chiusi negozi e bar (non è nemmeno ammesso l’asporto) e serrande abbassate per i ristoranti ai quali, come alle pizzerie, è consentita la consegna a domicilio. Preoccupano sia i contagi in forte cresciuta che i ricoveri negli ospedali.

Made with Flourish


FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.840 tamponi molecolari sono stati rilevati 174 nuovi contagi con una percentuale di positività del 4,53%. Sono inoltre 1.798 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 42 casi (2,34%). I decessi registrati sono 11; i ricoveri nelle terapie intensive sono 61 e scendono a 414 quelli negli altri reparti.


VENETO

Il Veneto, nelle ultime 24 ore, registra 515 nuovi casi portando ad un totale di 321.475 contagi da inizio pandemia. Lo rileva il bollettino della Regione. Ci sono anche 9 nuovi decessi, con il totale di vittime che arriva a 9.498. Prosegue, lentamente, la discesa del numero dei malati fissati ad oggi a 24.814, 114 in meno rispetto a ieri. E scendono anche i dati clinici, con 5 pazienti in meno nei reparti non critici (1.438 ricoverati) ma salgono di 2 i ricoveri nelle terapie intensive, che arrivano a quota 151.

EMILIA – ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 235.734 casi di positività, 1.324 in più rispetto a ieri, su un totale di 16.816 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 7,8%, in linea con i giorni festivi, quando il numero di tamponi effettuati è inferiore e quelli molecolari vengono fatti soprattutto su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo. I decessi sono stati 41 nelle ultime 24 ore.

Made with Flourish


TOSCANA

Ancora 725 nuovi cas, età media 45 anni, in Toscana nelle 24 ore insieme ad altri 17 decessi (età media 79,9 anni) che portano le vittime totali di Coronavirus nella regione a 4.431 (Prato tocca oggi i 300 morti). I casi positivi mantengono un incremento giornaliero del +0,5% e raggiungono il totale di 143.375 pazienti. I 725 nuovi risultano da 705 conferme con tampone molecolare e da 20 esami con test rapido antigenico. Crescono meno dei nuovi positivi i guariti (+0,3%, pari a 442 persone) e raggiungono il totale 126.779. Dunque, gli attualmente positivi sono oggi 12.165 (+2,2%) di cui 823 ricoverati (+9 unità e 130 sono in terapia intensiva, +1) e 11.342 in isolamento domiciliare, curati a casa (+257 su ieri, pari al +2,3%). Inoltre salgono ancora, a 26.506 unità, le persone (+429 su ieri, pari al +1,6%) in quarantena domiciliare, in sorveglianza attiva delle Asl perché hanno avuto contatti con persone contagiate


UMBRIA

Altri dieci morti in Umbria nelle ultime 24 ore, dopo i dieci di ieri e i 12 del giorno precedente: sono 32 in tre giorni e 904 dall’inizio della pandemia. Secondo i dati della Regione aggiornati al 14 febbraio, continuano a crescere i ricoverati in ospedale: sono 535, quattro in di ieri, dei quali 84 (uno in più) in terapia intensiva. I nuovi casi di positività accertati nelle ultime 24 ore sono 292, su 3.070 test antigenici e 3.474 tamponi molecoleri analizzati, con un tasso di positività complessivo più o meno invariato (del 4,46%) e dell’8,4 rispetto soltanto ai molecolari (ieri 7,5). I guariti sono 198 e gli attualmente positivi 8.166.


LAZIO


MARCHE

Nelle Marche sono stati individuati nelle ultime 24 ore 405 nuovi casi di ‘Covid 19’, il 17,1% rispetto ai 2.371 tamponi processati all’interno del percorso per le nuove diagnosi; il giorno precedente, i positivi erano stati 515, il 23,5% dei 2.189 test effettuati. Il totale dei positivi dall’inizio della crisi pandemica è salito così a 60.808. Lo si apprende dal primo aggiornamento del Servizio sanitario regionale. I nuovi positivi sono stati individuati 66 in provincia di Macerata, 189 in provincia di Ancona, 60 in quella di Pesaro-Urbino, 9 nel Fermano, 21 in provincia di Ascoli Piceno e 10 fuori regione. Questi casi comprendono 41 soggetti sintomatici, 67 contatti rilevati in ambiente domestico, 119 contatti stretti con positivi, 21 rilevati in ambienti di lavoro, 5 in ambienti di socialità, 4 in ambiente assistenziale, 26 contatti con il coinvolgimento di studenti e 2 rilevati attraverso lo screening nel percorso sanitario; per altri 70 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Sempre ieri, sono stati effettuati 858 test antigenici e riscontrati 55 casi di positività (6,4%), che saranno sottoposti al tampone molecolare, e 2.199 nel percorso guariti, numero che fa crescere il rapporto complessivo positivi/testati all’14,5%,rispetto al 10,4% del giorno precedente.

Made with Flourish


ABRUZZO

Oggi in Abruzzo sono stati registrati 222 nuovi positivi (di età compresa tra 6 mesi e 95 anni: 32 a L’Aquila, 77 a Chieti, 69 a Pescara, 39 a Teramo, 5 residenti fuori regione o con residenza in accertamento). Eseguiti 3207 tamponi molecolari e 4213 test antigenici, con 5 decessi, 34.560 guariti (+2), 11.648 attualmente positivi (+215), 547 ricoverati in area medica (-1), 52 ricoverati in terapia intensiva (+1) e 11.049 in isolamento domiciliare (+215).


CAMPANIA

Sono 1.603, di cui 79 sintomatici, i nuovi positivi rilevati in Campania, su 19.987 test processati. L’incidenza contagi/tamponi si attesta all’8,07%, in calo rispetto all’8,57 di ieri. Sette le nuove vittime (il totale è di 4.006 dall’inizio dell’epidemia), 686 i guariti. L’occupazione delle terapie intensive – informa il bollettino giornaliero dell’Unità di crisi – sale a 111 posti (+7 da ieri) mentre quella delle degenze è di 1.322 posti, meno 34 in un giorno.


MOLISE


BASILICATA

Ieri in Basilicata sono stati processati 749 tamponi molecolari per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 74 sono risultati positivi. Lo fa sapere la task force regionale. Si registrano anche due decessi e 18 guarigioni. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono 72 di cui 6 in Terapia intensiva.


PUGLIA

Oggi in Puglia, su 7.274 test registrati, sono stati rilevati 732 casi positivi, con una incidenza del 10,06% (ieri era stata il 10,1%): 311 in provincia di Bari, 115 in provincia di Foggia, 116 in provincia di Taranto, 77 in provincia di Brindisi, 64 nella provincia BAT, 44 in provincia di Lecce, 6 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Le vittime sono state 17 meno de ieri quando ce ne erano state 28: 6 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto, 3 in provincia di Brindisi, 2 in provincia di Bari, 2 in provincia BAT, Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.435.404 test e 89.903 sono i pazienti guariti. 41.654 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 135.156.


CALABRIA

In Calabria fino a oggi sono stati sottoposti a test 523.446 soggetti per un totale di tamponi eseguiti pari a 553.848 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 35.436 (+151 rispetto a ieri), quelle negative 488.010. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registro inoltre 22 persone in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri), +111 guariti/dimessi e altri 5 decessi.


SICILIA

Sono 479 i nuovi positivi che si registrano oggi in Sicilia con 19.985 tamponi processati e una incidenza di poco sopra il 2,3%: il tasso è lo stesso di ieri. La regione è nona nel numero dei nuovi contagi. Le vittime sono state 24 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.848. Gli attualmente positivi sono 34.866, con una diminuzione di 104 casi rispetto a ieri. I guariti sono 559. Negli ospedali continuano a diminuire i ricoveri che adesso sono 1.185; 26 in meno rispetto a ieri, diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva che sono 165, 3 in meno rispetto a sabato. La distribuzione nelle province vede Palermo con 144 casi, Catania 115, Messina 101, Trapani 19, Siracusa 34, Ragusa 10, Caltanissetta 19, Agrigento 34, Enna 3.


SARDEGNA

Sono 40.207 i casi complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 83 nuovi contagi. In totale sono stati eseguiti 660.526 tamponi, per un incremento complessivo di 2.318 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l’Isola un tasso di positività del 3,5%. Si registrano anche sette morti (1.066 in tutto). Sono invece 320 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-13 rispetto al dato di ieri), mentre sono 27 (-1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 13.655. I guariti sono complessivamente 24.913 (+99), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 226. Sul territorio, dei 40.207 casi positivi complessivamente accertati, 9.414 (+57) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.454 (+7) nel Sud Sardegna, 3.415 (+3) a Oristano, 7.997 (+7) a Nuoro, 12.927 (+9) a Sassari.