L’alimentatore è probabilmente il componente che è sottoposto allo stress più alto all’interno di un computer. Per questo motivo, vuoi per l’età o altre variabili, può smettere di funzionare.

In ambito server, dove bisogna garantire un funzionamento costante delle macchine, si ricorre ad alimentatori ridondanti, ossia un unico “involucro” al cui interno ci sono due alimentatori del tutto simili ed estraibili.

fsp twins 700 watt 02fsp twins 700 watt 02

Nel caso uno dei due alimentatori smetta di funzionare, l’altro entra in funzione assicurando continuità di funzionamento. Di solito questo tipo di prodotti hanno un design particolare e richiedono case ad hoc.

Leggi anche: Power Combo per far funzionare il PC con due alimentatori

Il nuovo modello da 700 watt presentato da FSP Group, invece, si può inserire nella maggior parte degli chassis ATX. Questo prodotto si rivolge ai consumatori che vogliono avere un home server affidabile o a piccoli uffici. Oltre a questo modello la serie Twins conta anche una versione da 500 watt.

Al Computex 2016 FSP ci aveva mostrato il modello da 500 watt

“Vi sono due moduli indipendenti, ognuno con la sua presa di corrente. In condizioni normali i due moduli condividono il carico per massimizzare efficienza e stabilità (nel caso del 500 watt, 250 + 250 watt, ndr). Se un modulo non funziona, l’altro prende automaticamente il sopravvento per evitare danni. Essendo scollegabile a caldo (hot-swap), il modulo non funzionante può essere rimpiazzato mentre il sistema è in funzione senza inattività”, spiega FPS.

fsp twins 700 watt 01fsp twins 700 watt 01

L’alimentatore non ha bisogno di supporti speciali per l’installazione nei case ATX standard, ed è accompagnato da cavi piatti che consentono di risparmiare spazio. Sia l’unità da 500 watt che quella da 700 watt hanno due connettori 4+4 pin per la CPU, due connettori PCIe 8 pin, sei connettori SATA e due connettori Molex per le periferiche. C’è anche un connettore per i floppy.

Ogni modulo è dotato di una ventola con doppio cuscinetto a sfera, condensatori di alta qualità e protezioni come OCP, SCP, OVP e FFP. FSP assicura comunque una garanzia di 5 anni e indica un MTBF (tempo medio tra i guasti) di 100.000 ore.

Per tenere sotto controllo il funzionamento dell’unità c’è un sistema fatto di un allarme sonoro e di un LED. In questo modo è possibile capire quale dei due moduli deve essere sostituito. Gli utenti possono inoltre collegare l’unità a un connettore USB per interfacciarla con un software di monitoraggio per tenere sott’occhio efficienza, input, output e altri parametri in tempo reale.

Leggi anche: Due computer e un solo alimentatore? Si può fare con Power Splitter

Trattandosi di un prodotto particolare, i prezzi non sono certo alla portata di tutti o vantaggiosi: si parla di 399 dollari per il modello da 500 watt e 499 dollari per quello da 700 watt.

FSP Hyper 700WFSP Hyper 700W FSP Hyper 700W
FSP HEXA+ 500WFSP HEXA+ 500W FSP HEXA+ 500W