• 3 Luglio 2022 14:08

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Bugatti consegna la prima Centodieci: saranno solo dieci in tutto

Giu 20, 2022

Bugatti ha consegnato il primo esemplare di Centodieci a uno dei soli 10 fortunatissimi clienti. Dopo essere stata sottoposta a test estremi per oltre 50.000 chilometri su strada e pista, una volta messa a punto l’aerodinamica nella galleria del vento e testata da -20°C fino al sole cocente di +45°C dell’Arizona, l’auto è oggi nelle mani del proprietario.

La prima unità è rifinita in EB110 Blue, un colore unico, che rappresenta il brand Bugatti e che riprende la storica EB110. Lo stabilimento di Campogalliano in cui è stata realizzata l’EB110 è infatti diventato noto come “Fabbrica Blu”, adornato con la famosa vernice della Casa. E anche la stessa Bugatti EB110 fu rivelata per la prima volta ai media di tutto il mondo mostrando la vibrante tonalità di blu per la carrozzeria.

L’estetica di Bugatti Centodieci

La classica combinazione di EB110 Blue ed EB110 Sport Silver per le ruote della Centodieci non è un caso, il proprietario di questa prima unità possiede anche una EB110 GT rifinita negli stessi iconici colori.

Anche gli interni sono realizzati ispirandosi alla prestigiosa antenata, ma ovviamente sono rivisitati in chiave moderna. Il motivo trapuntato simile a una scacchiera che si trova sui sedili, sul rivestimento del tetto, sui pannelli delle portiere, sulla console centrale e sui tappetini è stato visto per la prima volta nell’EB110, ma in questo caso, nella supercar di oggi, è stato realizzato con una nuova applicazione su misura.

Nonostante le numerose curve e giunzioni, il motivo si allinea perfettamente nelle varie aree degli interni. Il processo di creazione dell’abitacolo della Centodieci ha richiesto circa 16 settimane di lavoro per essere completato, inclusa una giornata dedicata esclusivamente all’esame meticoloso dei sedili.

Gli interni della Bugatti Centodieci

Fonte: Ufficio Stampa Bugatti

Il motivo a quadri dell’abitacolo di Bugatti Centodieci

Il motore dell’hypercar Bugatti

L’auto è dotata dell’iconico motore W16 da 8,0 litri da 1.600 CV. Bugatti Centodieci è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 2,4 secondi fino a una velocità massima di 380 km/h. Gli ingegneri del telaio di Bugatti hanno lavorato a lungo per perfezionare la maneggevolezza dell’auto sportiva e offrire al conducente un’esperienza dinamica unica al volante.

Immediatamente dopo la sua presentazione globale alla Monterey Car Week nel 2019, l’anno del 110° anniversario di Ettore Bugatti, sono iniziati gli studi per la realizzazione di tutte e dieci le esclusive unità di Centodieci. Da allora, la formula unica dell’EB110 è diventata più desiderabile che mai.

Il 5 marzo di quest’anno, un prototipo EB110 GT del 1994 eccezionalmente raro è stato messo all’asta da RM Sotheby’s ad Amelia Island, in Florida, per un nuovo prezzo record di $ 2.100.000. In precedenza, il 2 febbraio, una EB110 GT in Grey Metallic del 1994 ha raggiunto il precedente prezzo record di € 1.805.000, venduta all’asta sempre da RM Sotheby’s a Parigi. Ventiquattro ore dopo è stata venduta una EB 110 GT blu del 1996 a € 1.817.000 da parte di Bonhams.

La nuova Bugatti Centodieci

Fonte: Ufficio Stampa Bugatti

La tanto attesa Bugatti Centodieci è pronta: consegnato il primo esemplare

Christophe Piochon, Presidente di Bugatti Automobiles, ha commentato: “Noi della Bugatti di Molsheim siamo orgogliosi di aver completato e consegnato il primissimo esemplare di Centodieci, l’ultimo modello Bugatti. La Centodieci si basa sui 110 anni di successo di Ettore Bugatti, di design e prestazioni eccezionali, e vuole far rivivere la memoria della storia del marchio. Dopo due anni di sviluppo incessante, abbiamo perfezionato la Centodieci secondo gli standard che i nostri clienti si aspettano da tutti i modelli della Casa. I nostri designer e ingegneri riversano la stessa passione e il desiderio di perfezione nei pochi modelli del marchio come fanno per le unità di produzione di serie di Bugatti”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close