• 16 Maggio 2021 1:18

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Armi ed elicotteri a Iran e Libia: fermata quattro coppia di italiani “radicalizzati”

Gen 31, 2017

Il Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Venezia, su ordine della Dda di Napoli, ha fermato questa mattina 4 persone nelle province di Roma, Napoli, Salerno e L’Aquila indiziate di traffico internazionale di armi e di materiale “dual use”, di produzione straniera. Si tratta di tre italiani e un libico accusati di aver introdotto, tra il 2011 e il 2015, in paesi soggetti ad embargo, quali Iran e Libia, in mancanza delle necessarie autorizzazioni ministeriali, elicotteri, fucili di assalto e missili terra aria.

Agli atti anche foto della coppia con l’ex premier iraniano Ahmadinejad

Gli italiani arrestati sono una coppia di coniugi di San Giorgio a Cremano “radicalizzati” e convertiti all’Islam e un loro figlio. L’indagine, coordinata dai pm Catello Maresca e Luigi Giordano, riguarda un traffico di armi destinate sia ad un gruppo dell’Isis attivo in Libia sia all’Iran. Agli atti dell’inchiesta vi sarebbe anche una foto in cui la coppia in compagnia dell’ex premier iraniano Ahmadinejad.

© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close