Otto #iphone esplosi, questo il bilancio del dispaccio arrivato da Shanghai sopra i tavoli dell’azienda di Cupertino. Il colosso americano non ha tardato ad intervenire e prendere in carico la situazione. In collaborazione con Shanghai hanno provveduto a recuperare i device con le problematiche e si sono subito messi ad analizzare gli smartphone. Nonostante ancora siano al vaglio ulteriori ricerche, sembra che al momento non ci sia da preoccuparsi. Secondo #apple ogni caso è a sé, e non c’è motivo di creare una psicosi di massa come avvenuto in passato per i Galaxy Note 7 della concorrente Samsung. “La sicurezza è il primo punto su cui si fonda l’impegno dell’azienda”, hanno specificato dalla Apple, “le ricerche fino ad ora condotte mostrano che non vi sono cause riconducibili ad un problema di fabbricazione”. Vediamo nello specifico come si sono svolti i fatti.

Gli iPhone andati a fuoco sono almeno otto

Un’autorità per la difesa dei consumatori con sede a Shanghai ha dichiarato che in appena un mese hanno ricevuto otto segnalazioni di iPhone che hanno preso fuoco mentre erano in ricarica o in utilizzo. L’organo per la difesa del consumatore si è rivolto direttamente alla fonte, e le ha girato le notifiche. Dopo aver recuperato i device esplosi, Apple ha risposto con un comunicato con il quale ha dichiarato che “i danni evidenziati sui telefonini analizzati mostrano chiaramente che il problema non è di fabbricazione ma causato da incidenti esterni”. Apple a pochi mesi dalla presentazione dell’iPhone 8, farà in modo di dare molte rassicurazioni sulla sicurezza dei prodotti.

I casi di iPhone esplosi sarebbero di più

Questi otto casi avvenuti nell’ultimo mese non sarebbero gli unici, ma ve ne sarebbero altri che ancora non sono stati comunicati. Stando alle notizie che provengono dalla Cina, diversi problemi sono avvenuti sugli iPhone 6 e 6 s, che vanno dal semplice spegnimento improvviso, fino all’autocombustione. Le ricerche da parte di Apple continueranno, e magari le ultime scoperte relative al problema dei Galaxy Note 7 potrebbero venire in aiuto di Cupertino nelle verifiche del caso. Le esplosioni dei prodotti di ultima generazione stanno divenendo troppo frequenti, e il fenomeno deve essere arrestato perché molto pericoloso per la salute dei possessori di tali smartphone. #iPhone esplosi