• 25 Ottobre 2021 22:42

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Alta Pressione tenace sovente seguita da gelo. Trend meteo: da Primavera a Inverno – Tempo Italia

Dic 26, 2016

Elaborazione del modello matematico ECMWF. Nel dettaglio la previsione potrebbe ancora cambiare, ma l’essenza della mappa mostra che l’Alta Pressione favorirà un’irruzione di aria fredda su parte d’Italia nei prossimi giorni.

Elaborazione del modello matematico ECMWF. Nel dettaglio la previsione potrebbe ancora cambiare, ma l’essenza della mappa mostra che l’Alta Pressione favorirà un’irruzione di aria fredda su parte d’Italia nei prossimi giorni.

Molto spesso, dopo un lungo periodo di Alta Pressione invernale segue una sorta di rottura di quel periodo di Primavera che si insinua nel cuore dell’Inverno, che genera un cambiamento meteo rilevante.

Ogni volta che c’è Alta Pressione invernale si legge in giro che è in atto un disastro meteo, che l’Anticiclone durerà sino a Marzo, che l’Inverno è finito (ma è mai iniziato?).

Ma le Alte Pressioni invernali ci sono sempre state, anche prima di quel periodo climatico chiamato Global Warming.

Dalle Alte Pressioni invernali derivano definizioni come l’Estate di San Martino, che si presenta ai primi di Novembre quanto è ancora Autunno, oppure le secche di Gennaio. Da ciò si può dedurre che in quei periodi c’era l’Alta Pressione.

Così come ci sono sempre stati periodi di fohn nelle Alpi, con stagioni senza neve sino ad inizio di Primavera.

Questa si chiama variabilità climatica e imprevedibilità del clima.

Ma la statistica ribadisce che dopo lunghi periodi di Alta Pressione avviene un brusco cambiamento delle condizioni meteo. Infatti non sono rare le irruzioni di aria fredda che scivolano verso l’Italia dal lato orientale dell’Alta Pressione, oppure dal suo lato occidentale. E questo è ciò che individuano i modelli matematici per i prossimi giorni.

Per altro, come sempre, le fasi di freddo acuto sono individuate dai modelli matematici di previsione a pochi giorni dall’evento.

Stavolta spetterà al Sud Italia avere alcuni giorni di freddo invernale. Dopo Capodanno il cambiamento del tempo potrebbe derivare dallo scorrimento di aria fredda nel lato occidentale dell’Alta Pressione.

Per altro i cambiamenti meteo ci sono anche stati questi giorni, e alcuni sono anche poco prevedibili, come gli effetti del fohn che è in atto dalla Vigilia di Natale nelle Alpi e Prealpi.

Ma ora come ora, l’evento meteo più rilevante dei prossimi giorni sarà la relativa crisi anticiclonica ad est che darà genesi ad una sostenuta irruzione di aria fredda.

Per il seguito vedremo che accadrà, ci sono varie incognite e variazioni delle rotte che avranno le diverse masse d’aria, deviate dal centro di Alta Pressione che si muoverà a zig zag per l’Europa.

VIDEO della tempesta di vento che ha interessato i crinali alpini questi giorni, ha causato il blocco di una parte delle funivia a Cervinia, si osservi l’entità del vento. Quel vento è stato anche all’origine del foehn che surriscalda un po’ tutta la regione alpina dalla Vigilia di Natale, con temperature primaverili, con temperature massime anche di 20°C in zone montane.

Redazione Tempo Italia

26 dicembre 2016 – ore 16:44

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close