• 18 Luglio 2024 11:04

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

24 Ore Le Mans, Ferrari in seconda fila. Valentino Rossi solo dodicesimo in griglia

Giu 14, 2024

Tutto pronto per la 92esima edizione della 24 Ore di Le Mans, quarto atto del FIA WEC. Le 499P del team Ferrari – AF Corse partiranno dalla seconda fila, molto più indietro nella GT3 Valentino Rossi.

Tra poche ore prenderà il via la gara che, più di ogni altra, è decisiva per la classifica mondiale, con 50 punti in palio per i vincitori. La Ferrari ha ancora tutte le carte in regola per ripetere la storica vittoria dell’edizione precedente.

Dal box Ferrari

Le 499P del team Ferrari – AF Corse partiranno dalla seconda fila grazie ai tempi firmati da Alessandro Pier Guidi e Antonio Fuoco nella Hyperpole. In realtà alla bandiera a scacchi le due Ferrari erano rispettivamente quarta e quinta, ma la penalità di cinque posizioni in griglia di partenza attribuita alla Cadillac numero 2 dopo il precedente round di Spa, permette alle Hypercar della Casa di Maranello di salire entrambe in seconda fila. Partità invece 12esima la 499P numero 83 del team AF Corse, condivisa dai piloti ufficiali Ferrari Yifei Ye e Robert Shwartzman, insieme a Robert Kubica.

Sapevamo che in Hyperpole avremmo potuto soffrire in termini di prestazioni rispetto ad alcuni competitor. Non siamo stati molto fortunati con la bandiera rossa che ha condizionato la preparazione della gomma nel tentativo di migliorarci nella fase finale, però penso che il nostro obiettivo fosse quello di qualificarci nelle prime due file, per ridurre i rischi alla partenza, e lo abbiamo centrato. La gara? Sono fiducioso e credo che potremo fare bene anche grazie al fatto che potremo contare sull’esperienza maturata nel 2023. Credo che abbiamo le carte in regola per fare una buona 24 Ore di Le Mans“. Il pensiero di Alessandro Pier Guidi pilota della Ferrari Hypercar numero 51 e vincitore della scorsa edizione con James Calado e Antonio Giovinazzi.

È stata una Hyperpole molto dura. Come team abbiamo fatto del nostro meglio per sfruttare il potenziale delle nostre 499P. Sembra che alcuni competitor siano complessivamente più forti di noi, ma siamo consapevoli che la 24 Ore di Le Mans sarà una gara lunga, nella quale diverse componenti giocheranno un ruolo chiave, inclusa l’esperienza che noi piloti e tutta la squadra ha maturato nel corso degli ultimi mesi“. Il commento di Antonio Fuoco, pilota della Ferrari Hypercar numero 50.

Il risultato che abbiamo ottenuto non ci sorprende e siamo soddisfatti del lavoro che abbiamo svolto. Ora guardiamo alla gara che sarà lunga e, come da tradizione a Le Mans, con numerose difficoltà e variabili da tenere in considerazione. L’affidabilità delle nostre 499P e il lavoro di squadra saranno due componenti imprescindibili per fare bene nella corsa più attesa dell’anno“. Il pensiero fiducioso di Antonello Coletta, Global Head of Endurance e Corse Clienti Ferrari.

Valentino Rossi

Grande attesa anche per la prima volta di Valentino Rossi a Le Mans. Nella categoria LMGT3, la sua BMW M4 numero 46 GT3 si è qualificata solo al dodicesimo posto. Nonostante tutto il campione di Tavullia potrebbe regalare ai suoi fan e alla sua carriera qualche sorpresa durante la gara. Il suo equipaggio parte con i favori della critica e chissà che alla prima potrà centrare il podio o puntare a qualcosa di più.

Nel frattempo dall’Italia arrivano notizie che non lo aiutano a concentrarsi. Secondo la testata Affari italiani, la sua principale società avrebbe chiuso il 2023 con una perdita e un disavanzo subito ripianato dall’assemblea dei soci dalle riserve.

Nella classe LMGT3, sono rimasto molto deluso dal risultato in qualifica. Sono ottimista per la gara, perché non dovremmo essere in grado di lottare per il podio e forse anche per la vittoria?” il commento del suo Team Principal Vincent Vosse.

La griglia di partenza

Il team ufficiale Porsche Penske Motorsport affronterà la 24 Ore di Le Mans dalla pole position. Nella Hyperpole Kévin Estre ha fatto segnare il miglior tempo con la Porsche 963 numero 6. In gara, il francese condividerà l’abitacolo del prototipo ibrido con il belga Laurens Vanthoor e il tedesco tre volte vincitore André Lotterer. “Una sensazione indescrivibile. Sono orgoglioso della pole e dello straordinario lavoro svolto da tutto il team negli ultimi mesi. inizieremo la gara più importante del mondo proprio in prima fila!” il commento soddisfatto di Estre. Dalla seconda casella in griglia partirà la Cadillac numero 3 per poi lasciare spazio a una seconda fila formata dalla Ferrari Hypercar numero 51 e numero 50.

Nella classe LMGT3, prima posizione per la McLaren 720S evo numero 70 di Inception Racing con Schandorff, Iribe e Millroy. Seconda in griglia la Porsche 911 GT3 R numero 92 del Manthey PureRxcing con Bachler, Malykhin e Sturm mentre terza la Ferrari 296 numero 66 del team JMW Motorsport con Petrobelli, ten Voorde e Yolic.

Dove guardare la gara

La 24 Ore di Le Mans avrà inizio sabato 15 giugno dalle ore 16. Eurosport 1 trasmetterà la gara in diretta in tutta Europa, tra cui Belgio, Regno Unito, Germania, Italia e Spagna. Discovery+ trasmetterà invece sul suo canale digitale a pagamento nel Regno Unito, Germania, Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Paesi Bassi e Italia. Live streaming su Discovery+, SkyGo, NOW, DAZN e Fiawec.tv. Per chi invece vuole seguire gli avvenimenti nel backstage e le statistiche segnaliamo l’app ufficiale FIA WEC/24 Hours di Le Mans.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close