• 5 Ottobre 2022 23:14

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

YouTube cambia la sezione dei commenti per combattere i troll – La Stampa

Nov 7, 2016

YouTube ha aggiornato la sua sezione dei commenti, con l’obiettivo di dare maggiore controllo a chi crea i video. Uno dei principali problemi di tutte le piattaforme infatti, è la facilità con cui una discussione degenera in insulti e litigi rendendo l’ambiente invivibile (anche a causa dei troll, “professionisti” in questo campo). Lo sa bene Twitter, che ha visto parecchie personalità abbandonare la piattaforma a causa dell’eccessiva facilità con cui venivano ricoperti di improperi. Secondo Bloomberg, è anche per questa ragione che Disney e Salesforce si sono tirate indietro dall’acquisto di Twitter.

YouTube non deve andare in cerca di acquirenti, essendo di proprietà di Google, ma la piattaforma di video-streaming è afflitta dallo stesso problema di Twitter: la sezione dedicata ai commenti diventa spesso un luogo invivibile, in cui l’autore del video viene preso di mira da troll. I nuovi strumenti lanciati da YouTube, destinati proprio agli autori di video, hanno l’obiettivo di risolvere una questione che si fa più pressante nel momento in cui la piattaforma punta a trasformarsi in un vero e proprio social network.

Questi strumenti renderanno possibile effettuare un “pin” sul commento preferito per farlo salire in cima, in modo che tutti lo possano vedere immediatamente, e segnalare i commenti preferiti con un simbolo a forma di cuore. Per dare massima visibilità ai commenti dell’autore, il suo username avrà un colore diverso da quello di tutti gli altri.

Per quanto invece riguarda i commenti negativi, sarà possibile chiedere l’aiuto di alcuni moderatori, che daranno una mano a tenere sotto controllo i commenti. Si potranno inoltre nascondere parole o frasi specifiche e sarà possibile utilizzare l’algoritmo di YouTube per bloccare commenti potenzialmente inappropriati (per termini specifici in essi contenuti) e rileggerli in seguito per decidere se renderli pubblici o cancellarli.

Licenza Creative Commons

Alcuni diritti riservati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close