• 24 Gennaio 2022 21:07

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Vacanze con il paracadute anti-guai: le assicurazioni e i rimborsi

Lug 28, 2019

1′ di lettura

“Viaggio fai-da-te? … Ahi … ahi … ahi!” è stato il fortunato, slogan – diventato tormentone – lanciato da un operatore turistico per convincere a non organizzare da soli le proprie vacanze. E in effetti il tormentone aveva colto nel segno, perché ogni volta che si parte è facile sentirsi un po’ insicuri e ripetere a se stessi “speriamo che vada tutto bene”.

L’insicurezza si annida non solo nel fai da te – oggi moltiplicato dall’abitudine frequente di acquistare su Internet voli, alberghi e altri servizi – ma anche nelle partenze organizzate e fa capolino tra le (microscopiche e spesso incomprensibili) clausole contrattuali.

LEGGI ANCHE / Come andare in vacanza tranquilli senza brutte sorprese digitali

Per aiutare a superare questi timori la Guida rapida dell’esperto risponde in edicola con Il Sole 24 Ore lunedì 29 luglio è dedicata alle assicurazioni e alle tutele per chi viaggia. Quattro pagine operative che servono da bussola per orientarsi tra le norme che regolano le garanzie a tutela dei viaggiatori, anche nella più ampia prospettiva europea. A partire dal Codice del turismo che disegna i confini degli obblighi contrattuali, dal momento in cui si progetta la vacanza fino al rientro a casa.

La Guida rapida propone un vademecum che passa al setaccio gli effetti della protezione assicurativa, stabilendo doveri precisi e conseguenti sanzioni per chi organizza e offre pacchetti di viaggio o altri servizi e per chi vende online.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close