• 16 Maggio 2021 2:43

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Volley: Superlega, domani in campo per la 9a di ritorno

Feb 7, 2017

martedì 7 febbraio 2017 17:04

ROMA– SuperLega UnipolSai tutta d’un fiato. Dopo l’appassionante turno domenicale, con risultati a sorpresa, sfide dal profumo di Champions League e maratone al tie break, la grande pallavolo torna protagonista a partire da domani, mercoledì 8 febbraio alle 20.30, con la nona giornata di ritorno, che si conclude giovedì 9 febbraio alle 20.40 con il posticipo in diretta tv su RAI Sport 1 tra LPR Piacenza e Tonno Callipo Vibo Valentia. Domani il Gi Group Monza ospita l’Azimut Modena, l’Exprivia Molfetta riceve la Sir Safety Conad Perugia, la Diatec Trentino gioca in casa contro la Calzedonia Verona. Derby al PalaGlobo Polsinelli tra Biosì Indexa Sora e Top Volley Latina. La Cucine Lube Civitanova si confronta con Bunge Ravenna, mentre Kioene Padova ci riprova con la Revivre Milano.

Gi Group Monza più distante dal sesto posto, complice il passo falso in quattro set andato in scena al Pala De Andrè contro Ravenna. Nel turno infrasettimanale, con la possibile partita n. 200 di Thomas Beretta in Campionato, i brianzoli tornano tra le mura amiche, ma si ritrovano ad affrontare un “leone ferito” che negli unici 8 precedenti ha concesso solo una volta al collettivo lombardo di sollevare le braccia al cielo. Simon Hirsch si trova ad 8 attacchi vincenti dai 1000 tra Campionato e Coppa Italia, un record che potrebbe andare in porto contro i Campioni d’Italia della Azimut Modena, team reduce dallo stop con il massimo scarto all’AGSM Forum di Verona contro la Calzedonia e affidato al secondo allenatore Lorenzo Tubertini dopo la risoluzione consensuale del contratto con il tecnico Roberto Piazza. I canarini hanno perso quota e ora la vetta della classifica dista 11 punti. Nella partita n. 200 in Campionato del libero Salvatore Rossini, il Club emiliano cerca il riscatto contro i due ex Thomas Beretta e Pieter Verehees. L’attuale quarto posto, a due lunghezze dal podio, va piuttosto stretto a Ngapeth e compagni. Exprivia Molfetta con tanto amaro in bocca. Lo stop per 3-1 incassato venerdì scorso nell’anticipo al PalaPolsinelli ha avuto un impatto notevole sulla classifica dei giganti pugliesi. Gli uomini di Flavio Gulinelli, in un colpo solo, hanno perso terreno nei confronti della Tonno Callipo Vibo Valentia, si sono visti scavalcare dalla Bunge Ravenna e hanno permesso alla Top Volley Latina di avvicinarsi. I padroni di casa vogliono rialzarsi nel prossimo match. Anche se, almeno sulla carta, il cammino è tortuoso. Al PalaPoli arriva la terza forza della Regular Season. Sir Safety Conad Perugia in campo per dimenticare lo stop con la capolista e ripartire a macinare punti consolidando la posizione sul podio e ribadendo il feeling nei confronti diretti con il team pugliese, già sconfitto in 7 dei 9 faccia a faccia totali in Serie A. Record in vista per Ivan Zaytsev, a soli 2 attacchi vincenti dalla soglia dei 2500 in Campionato.

Diatec Trentino ancora sulla scia della capolista. Tra le squadre di vertice, il sestetto di Angelo Lorenzetti è l’unico ad aver mantenuto intatta la distanza su Civitanova: con la vittoria in 3 set a Milano, i trentini sono rimasti a -6 dai marchigiani. Alla sua centesima in A tra Campionato e Coppa, Giannelli vuole far valere la legge del PalaTrento anche contro una formazione insidiosa come quella veneta, in cui militano gli ex Mitar Djuric e Alexandre Ferreira. La Calzedonia Verona viaggia sulle ali dell’entusiasmo dopo l’impresa messa a segno nel proprio quartier generale con la Azimut Modena. Quinti a due lunghezze dal quarto posto, gli scaligeri cercano di scalare una montagna e di limitare il passivo negli scontri diretti. Le due avversarie si sono confrontate 21 volte, ma solamente in 7 occasioni ha avuto la meglio il roster veronese. Gli ospiti ritrovano da rivali due ex: Massimo Colaci e Alessandro Blasi. Il centrale Stefano Mengozzi insegue due record personali: la gara n. 300 in Serie A, ma anche il muro n. 400 in Campionato. Biosì Indexa Sora in ripresa dopo il successo per 3-1 nell’anticipo casalingo contro Molfetta. Il sestetto volsco è dodicesimo in classifica,con Padova e Milano alle sue spalle, ma vuole dare gas per abbandonare del tutto i bassifondi. Una sfida nella sfida al PalaGlobo Polsinelli con il tecnico dei sorani, Bruno Bagnoli, che sfiderà per la seconda volta nel Campionato in corso suo fratello maggiore Daniele, allenatore degli ospiti. All’andata, nell’unico precedente tra i due team, la Top Volley Latina si impose al PalaBianchini per 3-2 al culmine di una maratona. I pontini hanno strappato 1 punto nel match casalingo contro Piacenza, ma vantano quattro lunghezze di vantaggio in classifica sui sorani e con una vittoria potrebbero frenare le velleità di rimonta degli avversari. Fei è a un passo dalla storia visto che è a soli 7 punti dalla quota dei 9000 in Serie A tra Campionato e Coppa Italia. Due gli ex: Francesco De Marchi e Andrea Mattei.

Cucine Lube Civitanova a trazione anteriore. Dopo la conquista della Del Monte® Coppa Italia SuperLega 2016/17 e la vittoria netta che ha impreziosito il cammino nella Pool B di Champions League, il sestetto marchigiano nell’ultimo turno di Regular Season ha espugnato il PalaEvangelisti superando in quattro set la rivale diretta Perugia. Un momento particolarmente positivo che il tecnico Gianlorenzo Blengini vuole prolungare nella sfida casalinga contro l’ex biancorosso Fabio Ricci. A caccia di record personali Klemen Cebulj, Enrico Cester e Jiri Kovar. Bunge Ravenna in ripresa. Il gruppo di Fabio Soli ha interrotto un ciclo negativo di 4 sconfitte grazie al successo interno per 3-1 set contro Monza. Nona in classifica a 23 punti, la formazione romagnola cerca il colpo grosso nella tana della dominatrice del torneo. Una missione proibitiva sulla carta, ma il sodalizio ravennate non si tira indietro nemmeno quando sul fronte opposto figurano ex di qualità come Klemen Cebulj, Enrico Cester e Antonio Corvetta. Nei 22 precedenti con i marchigiani Ravenna si è imposta 7 volte. Record in vista per Maurice Armando Torres. Kioene Padova tornata a muovere la classifica, ma non al successo. Il sestetto bianconero è stato spronato dal presidente Fabio Cremonese, autore anche di un appello ai tifosi per sostenere la squadra contro una rivale diretta. Nel frattempo il Club patavino ha anche lanciato una promozione con ingresso speciale a 2 euro per il match di domani. Penultima in classifica, Padova potrebbe approfittare della sfida tra Sora e Latina per riguadagnare terreno in caso di affermazione contro l’ex Giorgio De Togni. Record di punti in vista per Stefano Giannotti. La Revivre Milano si ritrova in fondo alla classifica con due lunghezze di ritardo sulla Kioene. Gli uomini di Luca Monti vedono il blitz nella città del Santo come una chance per rimescolare le carte. Un crocevia stagionale importante, sia per il morale che per gli stimoli di gioco da qui al termine della Regular Season. Lo stop casalingo con il massimo scarto contro la Diatec Trentino non ha avuto un gran peso nella stagione dei meneghini, ma sono gare come quelle con Padova a contare per la serenità dei milanesi, che sono caduti 4 volte nei 7 faccia a faccia con i veneti. Per Dante Boninfante partita n. 500 in Serie A.

LPR Piacenza sesta in classifica a quota 34 dopo il tie break positivo a Latina. Con 15 punti ancora da assegnare nelle ultime cinque gare, gli emiliani potrebbero al massimo sperare in un complicato terzo posto, ma sarebbe un successo anche la difesa dell’attuale posizione dal ritorno di Monza o, addirittura, la rimonta su Verona, che gode del vantaggio relativamente rassicurante di 9 lunghezze. Due gli ex piacentini: Manuel Coscione e la bandiera Davide Marra. Leonel Marshall a 7 attacchi vincenti dai 3000 in Campionato, Simone Parodi a 2 attacchi vincenti dai 2000 in Serie A. Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia alle prese con la difesa dell’ottava piazza in classifica. Nell’ottava giornata sono arrivate notizie positive, come i 2 punti presi in rimonta al PalaValentia al culmine di una partita estenuante con Padova e gli altrettanti punti rosicchiati su Monza, settima forza del torneo, caduta 3-1 a Ravenna. La coperta però è corta e proprio il bottino pieno raccolto con i brianzoli ha permesso al sestetto romagnolo, nono in classifica, di rosicchiare un punto sui calabresi, che vanno in Emilia per sfidare un ex, Luca Tencati.

TUTTE LE SFIDE

Gi Group Monza – Azimut Modena-

PRECEDENTI: 7 (1 successo Monza, 6 successi Modena)

EX: Thomas Beretta a Modena nel 2013-2014, Pieter Verhees a Modena nel 2014-2015.

A CACCIA DI RECORD:

In Campionato: Thomas Beretta – 1 partita giocata alle 200 (Gi Group Monza); Salvatore Rossini – 1 partita giocata alle 200 (Azimut Modena).

In Campionato e Coppa Italia: Simon Hirsch – 8 attacchi vincenti ai 1000 e – 4 muri vincenti ai 100 (Gi Group Monza).

Miguel Àngel Falasca (Alenatore Gi Group Monza)- « Sapere che siamo riusciti a vincere contro Modena in Emilia può essere solo un fattore positivo, visto che ha aumentato la consapevolezza nelle nostre possibilità. Loro saranno motivati e concentrati per rifarsi dopo la gara di andata. Mi auguro che la squadra riesca ad esprimere una bella pallavolo, giocando punto a punto e cercando di portare a casa punti preziosi. A Ravenna non sono andate tante cose, comprese il gioco e la buona giornata della Bunge, non ci sono alibi. Arrivavamo da due settimane di grande lavoro in palestra ma ci è mancata un po’ di lucidità nei momenti di difficoltà, anche se è normale che in un campionato di così alto livello ci sia equilibrio, considerato che tutte le gare nascondono insidie ed è necessario dare il massimo per vincerle ».

Andrea Sartoretti (girettore Generale Azimut Modena)- « Ieri abbiamo comunicato la rescissione consensuale con coach Roberto Piazza: una decisione difficile, come ha dichiarato ieri il Presidente nel comunicato che abbiamo inviato. Bisogna ripartire subito dalla gara di domani con massima convinzione e concentrazione, consapevoli che la stagione è ancora lunga e ci sono obiettivi da conquistare. Mi aspetto un’assunzione di responsabilità da parte di tutti a partire dal match con Monza ».

Exprivia Molfetta – Sir Safety Conad Perugia-

PRECEDENTI: 9 (2 successi Molfetta, 7 successi Perugia)

EX: non ci sono ex tra queste due formazioni.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Simone Buti – 14 attacchi vincenti ai 1000 (Sir Safety Conad Perugia).

In Campionato: Simone Buti – 12 punti ai 2000 e – 2 battute vincenti alle 100, Dore Della Lunga – 5 muri vincenti ai 100, Ivan Zaytsev – 2 attacchi vincenti ai 2500 (Sir Safety Conad Perugia).

In Campionato e Coppa Italia: Aleksandar Atanasijevic – 40 punti ai 2500 e – 3 battute vincenti alle 200, Dore Della Lunga – 4 muri vincenti ai 100, Aaron Russel – 19 attacchi vincenti ai 500, Ivan Zaytsev – 5 muri vincenti ai 300 (Sir Safety Conad Perugia).

Thiago Pontes Veloso (Exprivia Molfetta)- « La voglia di rifarci dopo la parentesi non bella di Sora è stata immediata. Anche se non è semplice contro il Perugia, con le grandi squadre siamo andati spesso oltre il nostro modo di giocare. Ed è successo in casa nostra, al PalaPoli, dove entrerà il massimo del pubblico possibile. È un’occasione ghiotta per dimostrare ciò che siamo davvero. Perugia si vorrà rifare della sconfitta contro Civitanova, saranno concentrati al massimo anche loro».

Dore Della Lunga (Sir Safety Conad Perugia)- « Molfetta è sicuramente un campo molto difficile, lo dimostrano i risultati di quest’anno con le squadre di vertice. Hanno vinto da tre punti con Modena e Verona ed hanno preso punti con altre formazioni di prima fascia. Giocano molto bene in casa, il pubblico li aiuta e sarà, senza retorica, una partita dura, delicata, da affrontare con la massima concentrazione come tutte e dal pronostico aperto. Noi dobbiamo iniziare un nuovo cammino fino alla fine della regular season cercando di prendere più punti possibili. A mio avviso possiamo ancora arrivare secondi avendo le altre qualche scontro diretto da affrontare. È chiaro che non dipende solo da noi, ma se saremo bravi a fare un bel finale di stagione il secondo posto è un obiettivo possibile e sarebbe un ottimo piazzamento in vista dei Play Off ».

Diatec Trentino – Calzedonia Verona-

PRECEDENTI: 28 (21 successi Trento, 7 successi Verona)

EX: Alessandro Blasi a Verona dal 2013 al 2015, Massimo Colaci a Verona dal 2008 al 2010 (dal 16/10/08), Mitar Djuric a Trento dal 2011 al 2013 e dal 2014 al 2016 (dal 3/04/15), Alexandre Ferreira a Trento nel 2013-2014.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Matteo Burgsthaler – 2 attacchi vincenti ai 500 e – 2 muri vincenti ai 400 (Diatec Trentino).

In Campionato: Filippo Lanza – 4 battute vincenti alle 100 e – 5 muri vincenti ai 100, Daniele Mazzone – 5 battute vincenti alle 100 e – 3 muri vincenti ai 300 (Diatec Trentino); Simone Anzani – 5 muri vincenti ai 400, Mitar Djuric – 26 attacchi vincenti ai 1000, Uros Kovacevic 1 muro vincente ai 100, Stefano Mengozzi – 1 muro vincente ai 400 (Calzedonia Verona).

In Campionato e Coppa Italia: Simone Giannelli – 1 partita giocata alle 100, (Diatec Trentino); Stefano Mengozzi – 1 partita giocata alle 300 (Calzedonia Verona).

Sebastian Solé (Diatec Trentino)- « Siamo decisamente contenti di aver riconquistato il secondo posto solitario in classifica, ora però questo piazzamento va difeso coi denti a partire dal match con Verona. I nostri avversari arriveranno a Trento galvanizzati dal successo per 3-0 di domenica sera su Modena; dovremo essere bravi a raccogliere le energie per giocare una grande partita perché per vincere servirà proporre una pallavolo di qualità».

Gian Andrea Marchesi (Direttore Sportivo Calzedonia Verona)- « Andiamo a giocare sul campo della seconda in classifica, una squadra che sta arrivando da buonissime partite. Noi usciamo galvanizzati dalla bella prova contro Modena e proveremo ad andare a Trento cercando il risultato, pur consapevoli che sarà estremamente difficile ».

Biosì Indexa Sora – Top Volley Latina-

PRECEDENTI: 1 (1 successo Latina)

EX: Francesco De Marchi a Latina nel 2008-2009 (Serie A2), Andrea Mattei a Latina nel 2015-2016.

A CACCIA DI RECORD:

In Campionato: Alessandro Fei – 34 punti agli 8500, Gabriele Maruotti – 28 punti ai 2000 e – 1 muro vincente ai 200 (Top Volley Latina).

In Campionato e Coppa Italia: Alessandro Fei – 7 punti ai 9000, Gabriele Maruotti – 4 battute vincenti alle 100 (Top Volley Latina).

Andrea Mattei (Biosì Indexa Sora)- « Latina è una squadra molto positiva anche se il suo rendimento è altalenante. Gioca molto bene la sua pallavolo come si è visto per esempio contro Modena, ma allo stesso tempo, alle volte fatica a ingranare bene la marcia. Mi aspetto un match molto combattuto come del resto è stato quello del girone d’andata tra le loro mura amiche. Il gioco pontino è tutto nelle mani del suo palleggiatore, Sottile, ma un occhio di riguardo dobbiamo averlo anche per altri atleti esperti come Fei, Maruotti e Rossi che spicca bene a muro e in battuta. Sora punterà sul giocare bene e soprattutto di squadra, quella squadra messa in campo lo scorso venerdì contro Molfetta formata anche da chi come me, subentrato dalla panchina, ha dato il suo contributo per vincere il quarto set nel quale eravamo sotto, e poi il match. I tre punti conquistati contro l’Exprivia sono stati fondamentali, tanto per smuovere la classifica ferma da troppo, tanto per dare una scossa positiva a tutti noi. Anche mercoledì sera dunque, ci divertiremo in campo per un assicurato spettacolo per chi è sugli spalti a vivere insieme a noi le emozioni del derby ».

Daniele Bagnoli (allenatore Top Volley Latina): « D’ora in poi, ogni partita che verrà ci potrà permettere di scalare posizioni in classifica. Stiamo attraversando un buon momento a livello fisico, siamo pronti ad affrontare delle partite ovviamente decisive, a partire da Sora. Anche se non è semplice dobbiamo giocare bene, se giochiamo bene e con un po’ più di continuità, ce la possiamo fare, in maniera contraria possiamo avere dei grossi problemi ».

Cucine Lube Civitanova – Bunge Ravenna-

PRECEDENTI: 22 (15 successi Civitanova, 7 successi Ravenna)

EX: Klemen Cebulj a Ravenna dal 2013 al 2015, Enrico Cester a Ravenna dal 2013 al 2015, Antonio Corvetta a Ravenna dal 2010 al 2012, Fabio Ricci a Civitanova nel 2012-2013 (dal 4/12/12).

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Davide Candellaro – 2 muri vincenti ai 300, Klemen Cebulj – 3 attacchi vincenti ai 1000 (Cucine Lube Civitanova); Maurice Armando Torres – 4 muri vincenti ai 100 (Bunge Ravenna).

In Campionato: Maurice Armando Torres – 11 attacchi vincenti ai 1000 (Bunge Ravenna).

In Campionato e Coppa Italia: Enrico Cester – 14 attacchi vincenti ai 1000, Jiri Kovar – 15 attacchi vincenti ai 1000 (Cucine Lube Civitanova); Maurice Armando Torres – 2 muri vincenti ai 100 (Bunge Ravenna).

Dragan Stankovic (Cucine Lube Civitanova)- « Il match con Ravenna non è assolutamente da prendere sotto gamba, anzi, la squadra romagnola arriverà qui per darci filo da torcere, ricordiamo bene la partita di andata vinta in volata. Mettiamo da parte le ultime belle vittorie e guardiamo avanti, per salvaguardare il primo posto: massima concentrazione dunque contro la Bunge, senza pensare in anticipo all’imminente big match con Trento di domenica prossima. La parola d’ordine è un passo alla volta, siamo consapevoli di questo e di conseguenza siamo pronti ad affrontare la delicata sfida di mercoledì sera di fronte al nostro pubblico ».

Marco Bonitta (Direttore Generale Bunge Ravenna)- « Noi arriviamo da una grande vittoria con Monza, con i ragazzi che sono riusciti ad aggiudicarsi una partita da dentro o fuori grazie a una prestazione concreta e matura. Un bellissimo successo conquistato di fronte a un pubblico numeroso, che ha riposto con entusiasmo alle promozioni attivate dalla nostra Società, che ripeteremo in occasione della prossima gara con Piacenza. Prima di questo incontro dobbiamo pensare alla gara di domani a Civitanova, dove dovremo presentarci carichi e liberi da ogni pressione contro la squadra più forte al mondo, ricca di giocatori di valore assoluto come Christenson, Juantorena, Stankovic e Sokolov. Affronteremo la Lube con l’obiettivo di confermare il nostro buon gioco e per cimentarci in una sfida di altissimo livello, con il piacere di giocare contro un team nelle cui fila ci sono gli ex Cester, Cebulj e Corvetta»

Kioene Padova – Revivre Milano-

PRECEDENTI: 7 (4 successi Padova, 3 successi Milano)

EX: Giorgio De Togni a Padova dal 2006 al 2009.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Michele Fedrizzi – 13 punti ai 1000 e – 2 muri vincenti ai 100, Stefano Giannotti – 17 punti ai 1500 e – 2 battute vincenti alle 100, Marco Volpato – 16 attacchi vincenti ai 500 (Kioene Padova); Todor Skrimov – 3 battute vincenti alle 100 (Revivre Milano).

In Campionato: Marco Volpato – 3 muri vincenti ai 200 (Kioene Padova); Giorgio De Togni – 2 muri vincenti ai 400, Alessandro Tondo 3 battute vincenti alle 100 (Revivre Milano).

In Campionato e Coppa Italia: Dante Boninfante – 1 partita giocata alle 500 (Revivre Milano); Alessandro Tondo 3 battute vincenti alle 100 (Kioene Padova).

Stefano Santuz (Direttore Sportivo Kioene Padova)- « Mercoledì ci attende una sfida importante come tutte quelle che affronteremo fino al termine del Campionato. La squadra ha ritrovato gioco e voglia di dimostrare le proprie qualità. Milano verrà alla Kioene Arena con il coltello tra i denti, ma dovremo essere concentrati sul nostro gioco per poter mettere a frutto tutto il lavoro che il gruppo sta svolgendo intensamente in queste settimane ».

Riccardo Sbertoli (Revivre Milano)- « La sfida con Padova apre per noi un ciclo di gare abbordabili nel quale abbiamo l’obbligo di giocare al massimo e ottenere punti sia per la nostra classifica sia per il morale della squadra, riscattando la stagione che purtroppo non è mai decollata. Sarà un periodo da ultima spiaggia che dovrà segnare per noi una svolta e una rivincita nei confronti di un annata fino a questo momento povera di soddisfazioni. Vedremo poi come si comporterà Pawel Adamajtis che già contro Trento ha giocato molto bene. E’ un ragazzo pieno di energie e con tanta grinta: sono sicuro che sarà importante all’interno della squadra nelle prossime gare».

LPR Piacenza – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia

PRECEDENTI: 24 (18 successi Piacenza, 6 successi Vibo Valentia).

EX: Luca Tencati a Vibo Valentia nel 2009-2010, Manuel Coscione a Piacenza nel 2015-2016, Davide Marra a Piacenza dal 2010 al 2015.

A CACCIA DI RECORD:

In Regular Season: Aimone Alletti – 2 battute vincenti alle 100, Simone Parodi 5 muri vincenti ai 200, Viktor Yosifov – 4 battute vincenti alle 100 (LPR Piacenza); Peter Michalovic – 2 muri vincenti ai 100 (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia).

In Campionato: Ramos Fernando Hernandez – 23 punti ai 1000, Leonel Marshall – 7 attacchi vincenti ai 3000 (LPR Piacenza).

In Campionato e Coppa Italia: Simone Parodi – 2 attacchi vincenti ai 2000, Viktor Yosifov – 2 battute vincenti alle 100 (LPR Piacenza).

Georgios Tzioumakas (LPR Piacenza)- « È sempre diverso giocare in trasferta o tra le mura amiche, la gara di andata finì 3-1 a favore di Vibo Valentia ma noi, da quella data, abbiamo fatto tanti passi in avanti, migliorandoci. Adesso è il nostro turno, sappiamo già che sarà una partita complicata e allo stesso tempo importante per la finalità del nostro obiettivo: conquistare più punti possibili. Vibo Valentia è una squadra che possiede tanti punti forti ed è capace di serbare tante sorprese, noi dovremo scendere in campo concentrati e mantenerci tali fino alla fine della sfida. Dobbiamo focalizzare l’attenzione su ogni singola partita, una alla volta, solo così potremo continuare nel nostro percorso positivo. In questa ennesima difficile prova avremo bisogno anche dell’aiuto del nostro fantastico pubblico che non ci ha mai abbandonati e che ci sostiene in ogni singola sfida».

Rocco Barone (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia)-« A Piacenza ci attende una gara difficile, come del resto tutte quelle da affrontare in questo Campionato. All’andata abbiamo vinto, ma ora Piacenza è in grande forma e dovremo tenere botta al loro gioco e ai loro attaccanti. Noi stiamo vivendo un buon periodo, nonostante il mese di gennaio ci abbia riservato solo sconfitte. La vittoria sofferta contro Padova è stata importantissima, ma dobbiamo rimanere sempre concentrati per essere competitivi su ogni campo ».

LA CLASSIFICA

Cucine Lube Civitanova 56, Diatec Trentino 50, Sir Safety Conad Perugia 47, Azimut Modena 45, Calzedonia Verona 43, LPR Piacenza 34, Gi Group Monza 31, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 26, Bunge Ravenna 23, Exprivia Molfetta 22, Top Volley Latina 20, Biosì Indexa Sora 16, Kioene Padova 15, Revivre Milano 13

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close