• 20 Ottobre 2021 16:06

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

The Walking Dead S07 (prima parte) – Arriva Negan!

Dic 17, 2016

The Walking Dead è diventato uno dei brand del mondo dell’intrattenimento più prolifici degli ultimi anni.Iniziato appena 13 anni fa con un fumetto indipendente scritto da uno sceneggiatore in erba chiamato Robert Kirkman per la neonata Image Comics, oggi parliamo di videogiochi, libri spin-off, merchandise di ogni genere ma soprattutto una serie Tv campione di ascolti in tutto il mondo. Quest’ultima ha definitivamente sdoganato i morti viventi sul piccolo schermo e sul mercato mainstream, dopo poco più di mezzo secolo dal film capostipite La notte dei morti viventi di George Romero.

AMCs The Walking Dead Season 7 Negan at the windowAMCs The Walking Dead Season 7 Negan at the window

Oggi, dopo 6 anni di messa in onda, lo show ha forse raggiunto il suo culmine televisivo. Nel precedente articolo dedicatogli si analizzavano i pregi e difetti storici e come venivano trattati i nostri putrefatti amici nell’economia del racconto, con risultati altalenanti. La sesta stagione si era conclusa con il botto: l’arrivo in campo di Negan e dei Salvatori, gli antagonisti più carismatici e forti del materiale fumettistico, pronti a sovvertire l’ordine della comunità di Rick e vicini. I fan del fumetto ricordano ancora il trauma del numero 100, ed è proprio con quella stessa violenta immagine che lo show ha chiuso il sipario: Negan che ammazza con Lucille,la sua amata mazza da baseball, un membro scelto a caso del gruppo degli eroi.

L’identità del malcapitato, presumibilmente diversa da quella cartacea, è rimasta un mistero per mesi, oscurata dalla sceneggiatura per mantenere alto l’interesse fino alla première della settima stagione lo scorso ottobre. E bisogna ammetterlo, l’evento è stato trasposto nella maniera più brutale e scioccante possibile, superando persino il materiale originale in quanto cattiveria, tanto da meritarsi diverse critiche sui social per violenza gratuita. Una perfetto biglietto da visita per il personaggio interpretato da Jeffrey Dean Morgan, l’altrettanto sadico Comico in Watchmen. La sua sola presenza nella scena mette in soggezione tutti gli altri personaggi, anche i più spavaldi e avventati come Daryl hanno trovato qualcuno da temere per la prima volta.

negan rick walking deadnegan rick walking dead

Negan funziona per un semplice motivo: è l’anti Rick. O meglio, un Rick che ha messo da parte qualsiasi quesito morale ed etico per perseguire i suoi scopi. Il personaggio è la rappresentazione della follia nascosta nell’uomo comune sotto un sorriso calmo e una voce calda e suadente. L’attore gioca magistralmente con il ruolo, e nonostante il personaggio sia stato cambiato in alcuni comportamenti e con un vocabolario più mitigato, la sua cattiveria esplosiva è rimasta tale e quale. Ogni suo dialogo diventa così un campo minato per gli altri personaggi e per gli stessi spettatori, coinvolti e ignari della sua prossima mossa.

Se le scene migliori risultano quelle in cui il leader dei Salvatori, purtroppo non si possono usare altrettanti toni entusiastici con gli altri personaggi e storyline. La storia di questa stagione gira tutta intorno alla rappresentazione del nuovo gruppo, lasciando agli stessi protagonisti briciole da raccogliere. Andrew Lincoln sembra più sperduto che mai nell’interpretare il suo ruolo, così come gli altri, anonimi e senza una scintilla nella recitazione. Le loro storie sono dei filler riempitivi abbastanza fini a sé stessi, con la stessa regia pigra e senza spunti degni di nota già vista in passato. Lo scopo di queste per ora risulta quello di ampliare la geografia della serie con altri accampamenti, ma il ritmo soporifero accompagnato da una caratterizzazione svogliata fanno da impasse per gli appassionati, che reclamano più azione.

Persino gli zombie passano nelle retrovie in queste puntate, segno che gli sceneggiatori si stiano concentrando principalmente sul mettere in scena i rapporti umani interni ai gruppi e i primi semi dell’arco narrativo All Out War, il climax più alto dell’intero fumetto.

the walking dead negan 0

the walking dead negan 0

Curiosamente questa metà stagione ha segnato un nuovo record per la serie, ma questa volta negativo: dopo il primo meraviglioso e devastante episodio, gli ascolti in America sono calati bruscamente senza mai risalire, nemmeno nel midseason finale. Si registra un calo netto di 4 milioni di spettatori dei 17.03 del primo episodio, fino a raggiungere una perdita di 6 milioni alla fine. Cosa sta succedendo? Molti ipotizzano sia dovuto alla crescente popolarità dei servizi streaming come Netflix che trasmettono in un secondo momento le puntate, che propongono un servizio più economico per molti telespettatori.

È anche vero che lo show detiene lo slot della prima serata domenicale, il più ambito e redditizio in assoluto. I numeri che fa rimangono sempre degni di nota (la puntata finale ha totalizzato 10.58 milioni), sopratutto per un network privato come AMC, ma leggendo molti commenti sul web si comincia a vedere una stanchezza dello spettatore verso il format, anche se questo ha raggiunto il momento migliore del suo intreccio. Che ne pensate voi?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close