• 4 Ottobre 2022 6:26

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Watford, documenti bancari falsi. Indagata la famiglia Pozzo 

Ott 25, 2016

martedì 25 ottobre 2016 11:54

ROMA – La English Football League (EFL) inglese ha aperto un’inchiesta sul Watford. Secondo le notizie riportate dai media britannici, il club di proprietà della famiglia Pozzo è accusato di avere presentato false garanzie bancarie alle autorità calcistiche d’Oltremanica e rischia sanzioni che vanno da una maxi-multa a una penalizzazione. A far nascere il caso un articolo del Daily Telegraph, che ha pubblicato sul sito anche la presunta lettera bancaria contraffatta. Il documento risale al luglio 2014, poco prima che Gino Pozzo diventasse il proprietario unico del Watford, ed è scritto su carta intestata alla banca Hsbc. Come si legge nella missiva che il quotidiano inglese ritiene falsa, la banca fornisce garanzie sulla solidità finanziaria della holding che oggi detiene il club, la Hornets Investment Ltd. In sintesi, la lettera sarebbe stata presentata come prova del fatto che Gino Pozzo avesse fondi sufficienti per finanziare e prendere il pieno controllo del club dell’Hertfordshire.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close