• 4 Luglio 2022 11:06

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Perché le pubblicità sulla velocità della fibra non dicono la verità

Giu 23, 2022

AGI. – L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha ottenuto che Iliad, Vodafone, Fastweb, Telecom, Planetel e Unidata, operatori di telefonia fissa attivi sul territorio nazionale, smettano di pubblicizzare una velocità di navigazione su Internet a 2,5 giga con la fibra.

L’Authority aveva riscontrato che le informazioni fornite sulle velocità massime di navigazione per queste offerte non risultavano veritiere dal momento che mancavano chiare indicazioni e/o corrette informazioni sulle condizioni necessarie per conseguirle. In particolare, non veniva specificato che la velocità massima è da intendersi come somma delle velocità di più apparati connessi alle diverse porte del router o connessi tramite Wi-Fi, oppure, in caso di collegamento Wi-Fi, raggiungibile solo attraverso dispositivi abilitati di ultimissima generazione.

Tutti gli operatori hanno modificato la grafica e integrato il contenuto delle informazioni sulla velocità di navigazione raggiungibile precisando, nella pagina di presentazione delle offerte, che i 2,5 Giga sono “suddivisi tra Wi-Fi e porte Ethernet”, la velocità “non è raggiungibile con un singolo dispositivo” e che “sommando la velocità delle porte ethernet e/o del Wi-Fi si raggiunge la velocità massima di 2,5 Giga”, o ancora che questa velocità si può raggiungere solo con dispositivi predisposti con il Wi-Fi più avanzato.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close