• 22 Maggio 2022 4:07

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Perché i lavoratori di Amazon devono parcheggiare in retro

Gen 24, 2022

Parcheggiare in retromarcia, è quello che si chiede ai dipendenti della sede di Amazon di Castelguglielmo, nei pressi di Rovigo. La stessa azienda sostiene che la decisione sia stata presa per tutelare la sicurezza dei propri dipendenti e per evitare incidenti e problemi simili.

Nessuna eccezione prevista, è quanto abbiamo potuto leggere sul Corriere della Sera, che ha appunto raccontato questo fatto che ha incuriosito parecchi utenti.

Che cosa succede nello stabilimento Amazon in provincia di Rovigo

A Castelguglielmo, in provincia di Rovigo, i 1.200 dipendenti circa devono sottostare ad una direttiva imposta dalla stessa azienda: la raccomandazione è quella di parcheggiare in retromarcia, in modo da poter successivamente ripartire senza dover fare più manovre e quindi evitando problemi, ingorghi in azienda e eventuali incidenti. Nel parcheggio della sede veneta di Amazon quindi tutte le auto vengono appunto posteggiate con il frontale rivolto verso l’esterno, la strada, già pronte per uscire senza doversi girare prima.

Le motivazioni delle scelte dell’azienda

L’azienda ha spiegato le ragioni di questa decisione: “In Amazon la salute e la sicurezza dei lavoratori sono la nostra priorità. L’introduzione della norma di sicurezza relativa alla modalità di parcheggio in retromarcia ci permette di prevenire eventuali incidenti dovuti alla visibilità di eventuali ostacoli o pedoni di passaggio. La nostra cultura della sicurezza permea tutto ciò che facciamo in tutta l’azienda”. E sottolinea che la decisione non è stata presa solo dalla sede Amazon di Castelguglielmo. Si tratta infatti di una regola presa dall’alto, da parte della multinazionale, e adottata anche per altri stabilimenti, non solo quello nei pressi di Rovigo. Pare che nessuno dei dipendenti si sia mai lamentato di questa direttiva, anzi. Anche perché la ragione è legata proprio a garantire la loro sicurezza.

Il parcheggio in retromarcia

Tempo fa avevamo approfondito la questione del parcheggio in retromarcia, che spesso sconforta e preoccupa le persone ‘fresche’ di patente. La prima regola fondamentale per non avere problemi è avere pazienza, soprattutto all’inizio, individuando il punto in cui parcheggiare, attivando l’indicatore di direzione per segnalare alle altre autovetture che si sta per effettuare una manovra di parcheggio. La tecnica migliore consiglia di affiancarsi all’auto parcheggiata davanti al posto libero, ad una distanza di circa 30-40 centimetri, esattamente in parallelo.

Dopo aver inserito la retromarcia, ruotare lo sterzo completamente nella direzione del lato da occupare e lasciare lentamente la frizione, l’auto così si muove all’indietro, entrando nel posto libero. Proseguire fino a raggiungere la metà dello spazio di parcheggio con la parte posteriore. Bisogna quindi fermarsi e iniziare a girare il volante verso il lato esterno, proseguendo la manovra fino a quando l’auto entra nell’area di sosta. Infine si può portare l’auto in avanti o in indietro per sistemarsi al meglio.

I saldi invernali su Amazon

A proposito di Amazon, vi consigliamo il nostro articolo in cui suggeriamo tutti i migliori prodotti da acquistare oggi in saldo. Non solo moda, i saldi invernali interessano anche gli appassionati di motori. Ci sono molte offerte speciali sui prodotti per auto e moto e riguardano sia gli articoli che si utilizzano durante i mesi più freddi sia quelli che potranno tornare utili in primavera o in estate.

Prodotti per la cura, la pulizia e la manutenzione dell’auto, abbigliamento e accessori per i motociclisti, strumenti come caricabatterie, compressori e catene da neve.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close