Papa Francesco ad Amatrice. La visita, attesa e da lui annunciata in forma strettamente privata, in corso questa mattina. Nel giorno in cui la chiesa festeggia San Francesco, il Papa si recato sui luoghi del terremoto: ha raggiunto la citt simbolo del terremoto a bordo di una Golf con i vetri oscurati e come prima tappa entrato nella scuola provvisoria realizzata dalla Protezione civile del Trentino, nella frazione di San Cipriano, per incontrare alunni e insegnanti. Nella scuola stato accolto dagli studenti delle elementari e delle medie che gli hanno donato alcuni disegni.

Francesco li ha abbracciati e salutati uno ad uno e si intrattenuto con loro ad ascoltare i racconti dei ragazzi. Dopo la visita Bergoglio ha pronunciato poche parole ad un microfono improvvisato: Vi sono vicino e prego per voi ha detto tra l’altro, e ha invitato tutti a pregare. Dopo entrato nella zona rossa di Amatrice. Nessuna autorit presente, ed accompagnato dal vescovo di Rieti, Domenico Pompili. Della visita aveva parlato domenica nel viaggio di ritorno da Baku, e avava detto che stava studiando la data.

© Riproduzione riservata