• 14 Aprile 2021 12:57

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Non paga le cure mediche per la figlia autistica: il tribunale lo condanna a quattro anni

Set 28, 2016

LECCE – Non ha versato all’ex compagna il denaro per le cure mediche della figlia autistica: un 42enne che vive in una cittadina salentina è stato condannato a quattro mesi di reclusione. La sospensione della pena è stata condizionata al versamento di 9mila euro, ovvero la somma dovuta alla ex convivente (che ora vive con la figlia in Veneto)

A un tribunale veneto è stata presentata la denuncia nei confronti dell’uomo che non avrebbe assolto ai suoi doveri economici di padre, togliendo quei 700 euro mensili che un precedente giudice aveva indicato come cifra congrua per sostenere almeno in parte le spese mediche della piccola. La bambina – che oggi ha dieci anni – è affetta da una sindrome che necessita di cure farmacologiche e di diverse forme di psicoterapia, tutte ugualmente costose. Suo malgrado era stata protagonista della difficile situazione dei genitori già alcuni anni fa, quando la mamma aveva trascinato in tribunale il padre a causa di

presunti maltrattamenti che si sarebbero consumati quando la famiglia viveva in Salento.

Per quegli episodi l’uomo è stato condannato a un anno e otto mesi di reclusione dai giudici di Lecce. Ora si aggiunge la pena inflitta da quelli di Belluno e l’imposizione a rispettare il suo ruolo di genitore, ancorché non convivente con la figlia, e a versare mensilmente quella cifra che le consente di pagare almeno in parte le terapie di cui ha costantemente bisogno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close