• 16 Gennaio 2022 21:10

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Cagliari, al centro si cambia tutto

Lug 29, 2019

CAGLIARI – Nuova di zecca la linea mediana del Cagliari in vista della prossima stagione, con Rog e Nandez che andranno ad affiancare uno tra i tre registi che al momento Rolando Maran si trova a destinazione. La società rossoblù ha voluto fare le cose in grande per sopperire alla partenza di Nicolò Barella ed ha subito investito cifre importanti per garantirsi due giocatori di primissimo piano. Non ha badato a spese il presidente Tommaso Giulini che ha piazzato i due colpi più costosi della storia della sua compagine, per cercare di tenere alto il livello della sua squadra. Certo, ci vorrà tempo perché il centrocampista uruguaiano (atteso in Italia per il fine settimana) metabolizzi il nostro calcio e possa dare il suo contributo alla causa rossoblù, ma intanto Maran si può godere non solo Rog, che ha fatto subito una buona impressione alla sua prima uscita con la maglia della formazione sarda contro il Leeds, ma anche Oliva.

Oggetto misterioso del mercato di gennaio, il giovane centrocampista uruguaiano ha avuto bisogno di sei mesi per mettersi al passo con il resto del gruppo ma già dalle prime battute del ritiro ha messo in mostra qualche pregevole giocata. Migliorato sotto il profilo tattico, ha mostrato carattere anche nell’amichevole di sabato notte alla Sardegna Arena, andando a contendere tutti i palloni che circolavano nella mediana. Le gambe ancora non girano al top, così come quella di tutta la squadra, ma Oliva ora è una certezza e il fatto che abbia dimostrato di poter fare anche il regista, rappresenta una freccia in più all’arco del tecnico isolano che potrà schierarlo sia come mezz’ala che come play basso. E se le indicazioni arrivate da questa prima parte del precampionato e quello ormai imminenti di mercato fossero giuste, sarebbe facile immaginare un centrocampo completamente rinnovato con Rog a fare la mezz’ala destra, Nandez impegnato nella corsia opposta e con Oliva chiuso in cabina di regia, pronto a fare da scudo alla difesa ma soprattutto a dettare i tempi della manovra.

LEGGI L’ARTICOLO COMPLETO SULL’EDIZIONE ODIERNA DEL CORRIERE DELLO SPORT

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close