• 12 Maggio 2021 7:24

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Milano, Mattarella inaugura il Salone del Mobile. Tra le novità, il focus sull’ufficio del futuro

Feb 8, 2017

All’apertura della 56esima edizione del Salone del Mobile, il 4 aprile, sarà presente il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “E’ la prima volta nella storia della manifestazione”, ha detto il presidente di Federlegnoarredo e del Salone del Mobile Roberto Snaidero annunciando la visita nel corso della presentazione dell’evento, in programma alla Fiera di Rho da 4 al 9 aprile.

Appuntamento clou del fitto calendario di manifestazioni internazionali che vedranno Milano capitale del design, della cultura e dell’arte nella prossima primavera, il Salone del Mobile si presenta con un nuovo format del settore classico e due eventi, oltre a numerose visioni inedite del design contemporaneo e si conferma la vetrina d’eccellenza della qualità e innovazione del settore.

Nei padiglioni della Fiera di Rho, ma tradizionalmente ormai in tutta la città, a questo nuovo appuntamento sono attesi oltre 300mila visitatori da più di 165 Paesi. Cinque le manifestazioni che si svolgeranno in contemporanea da martedì 4 a domenica 9 aprile presso il quartiere Fiera Milano a Rho e gli ultimi due giorni aperti anche al pubblico: Salone Internazionale del Mobile, Salone internazionale del complemento d’arredo, Euroluce, Workplace3.0 e Salone Satellite per un totale complessivo di oltre 200mila metri quadrati di superficie e più di 2.000 espositori, (il 30% esteri), di cui circa 650 designer del Salone Satellite.

Condividi

Ad affiancare l’offerta commerciale due eventi in Fiera, dedicati alle due biennali, ovvero alla luce e all’ambiente di lavoro: il primo è intitolato DeLightFuL e sarà accompagnato da un corto d’autore ispirato al fantasy firmato dal regista Matteo Garrone. L’altro evento, A Joyful Sense at Work, racconta la visione dello scenario evolutivo dell’ambiente ufficio del futuro.

“Il Salone del Mobile viaggia verso la meta di aprile con marcato ottimismo sia da parte delle aziende partecipanti che di noi organizzatori – ha commentato Snaidero – L’arredo italiano è in continua crescita su quasi tutti i mercati internazionali. La forte vocazione internazionale del Salone del Mobile ha infatti richiamato alla scorsa edizione un 67% di operatori esteri di alto profilo e con forte potere di acquisto”.

Secondo i dati elaborati da Federlegno, l’export nei primi dieci mesi del 2016 conferma il suo ruolo di punto di forza per lo sviluppo delle imprese italiane dell’arredo e dell’illuminazione: le vendite generate all’estero, infatti, tra gennaio e ottobre dello scorso anno hanno superato gli 11 miliardi di euro, con segnali di crescita importanti soprattutto in Francia (+5,3%), Stati Uniti (+8,1%) e Cina (+18,4%).

“Milano

si farà trovare pronta e sempre più all’altezza di questo straordinario appuntamento internazionale – sono state le parole del sindaco Beppe Sala – il Salone del Mobile è sempre stato un banco di prova per la nostra città, che va fiera di essere considerata la capitale del design e che vuole mantenere saldo questo primato, dimostrando anche quest’anno di essere la cornice ideale per una manifestazione di questa importanza”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close