Chi chiede controlli permanenti dei confini (in Europa, ndr.), mette in discussione il benessere in Europa, ma anche la libert dei suoi cittadini ha detto in un’intervista al quotidiano bolzanino di lingua tedesca Dolomiten il presidente della commissione europea Jean-Claude Juncker, che oggi interviene a Bolzano a una conferenza sui 70 anni dell’autonomia altoatesina. Junker ha ribadito la necessit di controlli efficienti dei confini esterni. E ha ricordato che i controlli permanenti dei confini interni costano circa 18 miliardi di euro all’anno.

Nave con 490 persone a Reggio Calabria, a bordo 9 salme

La cronaca in Italia registra intanto l’inarrestabile flusso degli sbarchi. Quattrocentonovanta migranti, provenienti da vari paesi africani, sono sbarcati questa mattina al porto di Reggio Calabria, dove sono giunti a bordo di nave “Aquarius” di “Medici senza frontiere”. Oltre ai 490 migranti, anche i corpi di 9 persone morte. Le operazioni di assistenza sono coordinate dalla Prefettura. Successivamente i migranti saranno trasferiti in base al piano di riparto del Ministero dell’Interno.

Sbarchi in aumento del 16,5%

I dati aggiornati degli sbarchi registrati dal Viminale al 17 novembre 2016 parlano di 167.267 immigrati arrivati quest’anno rispetto ai 143.594 del corrispondente periodo del 2015, con un incremento del 16,5%. Anche i numeri dell’accoglienza sono a livelli record. Ad oggi sono 175.188 i migranti ospitati nelle varie strutture di accoglienza rispetto ai 103.792 registrati a fine 2015.

Fermati due scafisti senegalesi a Catania

Favoreggiamento dell’immigrazione clandestina in relazione allo sbarco di 444 migranti e 15 naufraghi partiti dalle coste libiche e giunti al Porto di Catania nella tarda serata di marted scorso a bordo della nave della Guardia Costiera “Diciotti”. questa invece l’accusa contestata a due immigrati senegalesi Sane Khadry di 19 anni e Alexandre Mane 24 anni. Le indagini hanno consentito di acquisire indizi che sono sfociati nel fermo di polizia giudiziaria. In particolare, Sane Khadry e Alexandre Mane sono stati individuati e fermati da agenti della squadra mobile e dai finanzieri del Gico quali conducenti di un gommone con a bordo rispettivamente 120 e 104 migranti soccorsi in acque internazionali. Espletate le formalit di rito, i fermati sono stati rinchiusi nel carcere di piazza Lanza.

© Riproduzione riservata