mercoledì 30 novembre 2016 23:33

ROMA – La settimana di Champions League, in attesa della trasferta di Eurolega che vedrà Milano impegnata sul campo dell’Unics Kazan, ha fatto segnare l’en plein per le squadre italiane. Dopo i successi di Avellino e Sassari, oggi sono arrivati quelli di Venezia e Varese. Prezioso il colpo esterno di Venezia che passa a Oradea, in Romania, grazie all’eccellente quarto periodo di McGee (12 punti e 7 rimbalzi) ed Haynes (17 punti con 5/9 da tre). Fondamentale anche il contributo di Hagins (13 con 6 rimbalzi) e grazie a questa vittoria ora la Reyer è seconda da sola dopo la clamorosa sconfitta casalinga di Pinar contro Kataja. Non servono ai rumeni i 15 punti di Lucic e i 14 di Denison.

FINALMENTE VARESE – Torna alla vittoria in Europa la Pallacanestro Varese, che in casa batte Oldenburg a cinque gare di distanza dall’esordio vittorioso con l’Asvel. Si chiude dunque la striscia negativa della Openjobmetis, che la spunta nel finale e ora può guardare al derby con Cantù con maggiore serenità. Nel secondo quarto Oldenburg ha provato a scappare ma il 13-0 del terzo periodo ha riportato Varese in partita. Nel finale Avramovic (16 punti alla fine) dalla lunetta ha segnato il +4 con 17 secondi da giocare, poi il serbo ha commesso fallo sul tiro da tre di Massenat (72-71). Cavaliero ha replicato col 2/2 ai liberi, Kangur ha forzato la palla persa di Oldenburg e Avramovic in contropiede ha schiacciato il canestro del 76-71 e della vittoria scacciacrisi.