• 22 Luglio 2024 23:07

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

L’Inter alza la Coppa Italia. Fiorentina battuta con onore

Mag 25, 2023

AGI – L’Inter batte in rimonta una bella Fiorentina e alza al cielo la nona Coppa Italia della propria storia, la seconda consecutiva dopo quella conquistata contro la Juventus lo scorso anno.
Allo Stadio Olimpico finisce 2-1 per i nerazzurri, passati in svantaggio dopo pochi secondi con il gol di Nico Gonzalez, ma capaci di ribaltare già tutto nel primo tempo grazie alla doppietta di Lautaro Martinez.

Simone Inzaghi quindi, in attesa del ben più prestigioso ultimo atto di Champions League, si conferma specialista di finali centrando la sua terza Coppa Italia in carriera dopo quella con la Lazio nel 2019 e proprio quella con l’Inter nel 2022. Non riesce invece l’impresa agli uomini di Italiano, autori comunque di una bella prestazione che fa ben sperare per la finale di Conference League, in programma il 7 giugno contro il West Ham.

Il match

Passano appena due minuti e mezzo dal fischio d’inizio e la formazione viola la sblocca immediatamente con la zampata di Nico Gonzalez, lasciato colpevolmente solo su un cross basso di Ikone da sinistra: l’argentino non perdona e firma subito l’1-0. Dzeko prova a rispondere pochi istanti più tardi ma viene deviato in corner, mentre dall’altra parte i toscani continuano a rendersi pericolosi e al 18′ creano un’altra grande chance ancora con Nico Gonzalez: stavolta il numero 22 viene servito da Bonaventura e murato da Acerbi al momento della conclusione.

Nonostante qualche difficoltà iniziale l’Inter prova a scuotersi e al 24′ sciupa una clamorosa opportunità per il pareggio con Dzeko, trovandolo poi a ridosso della mezz’ora con Lautaro, che riceve in verticale da Brozovic e con un diagonale destro fulmina il portiere per l’1-1. Il ‘Toro’ è l’uomo in più dei nerazzurri e al 37′ la ribalta con una girata al volo su cross di Barella, facendo esplodere tutto il popolo interista e ammutolendo quello fiorentino.

Nella ripresa la squadra di Italiano prova a farsi rivedere in avanti ma senza impensierire più di tanto Handanovic, quella di Inzaghi invece cerca il gol della sicurezza con il neo entrato Lukaku, che spara di mancino dalla distanza trovando la respinta centrale di Terracciano. Il match s’infiamma, le due squadre si allungano, la Fiorentina non molla un centimetro e al 79′ va a un passo dal pareggio con Jovic, che arriva dalle parti di Handanovic vedendosi sbarrare la porta proprio da un provvidenziale intervento del portiere sloveno.

Il serbo ci riprova di testa una manciata di minuti più tardi, ma stavolta è impreciso e spreca un’altra ghiotta chance, poi all’87’ è il turno di Nico Gonzalez che non trova nessun compagno a centro area, con Darmian che allontana provvidenzialmente nei pressi della linea di porta. L’Inter soffre, se la vede brutta, ma al triplice fischio può festeggiare un’altra Coppa Italia da aggiungere in bacheca. 

AGI – L’Inter batte in rimonta una bella Fiorentina e alza al cielo la nona Coppa Italia della propria storia, la seconda consecutiva dopo quella conquistata contro la Juventus lo scorso anno. Allo Stadio Olimpico finisce 2-1 per i nerazzurri, passati in svantaggio dopo pochi secondi con il gol di Nico Gonzalez, ma capaci di ribaltare già tutto nel primo tempo grazie alla doppietta di Lautaro Martinez.
Simone Inzaghi quindi, in attesa del ben più prestigioso ultimo atto di Champions League, si conferma specialista di finali centrando la sua terza Coppa Italia in carriera dopo quella con la Lazio nel 2019 e proprio quella con l’Inter nel 2022. Non riesce invece l’impresa agli uomini di Italiano, autori comunque di una bella prestazione che fa ben sperare per la finale di Conference League, in programma il 7 giugno contro il West Ham.
Il match
Passano appena due minuti e mezzo dal fischio d’inizio e la formazione viola la sblocca immediatamente con la zampata di Nico Gonzalez, lasciato colpevolmente solo su un cross basso di Ikone da sinistra: l’argentino non perdona e firma subito l’1-0. Dzeko prova a rispondere pochi istanti più tardi ma viene deviato in corner, mentre dall’altra parte i toscani continuano a rendersi pericolosi e al 18′ creano un’altra grande chance ancora con Nico Gonzalez: stavolta il numero 22 viene servito da Bonaventura e murato da Acerbi al momento della conclusione.
Nonostante qualche difficoltà iniziale l’Inter prova a scuotersi e al 24′ sciupa una clamorosa opportunità per il pareggio con Dzeko, trovandolo poi a ridosso della mezz’ora con Lautaro, che riceve in verticale da Brozovic e con un diagonale destro fulmina il portiere per l’1-1. Il ‘Toro’ è l’uomo in più dei nerazzurri e al 37′ la ribalta con una girata al volo su cross di Barella, facendo esplodere tutto il popolo interista e ammutolendo quello fiorentino.
Nella ripresa la squadra di Italiano prova a farsi rivedere in avanti ma senza impensierire più di tanto Handanovic, quella di Inzaghi invece cerca il gol della sicurezza con il neo entrato Lukaku, che spara di mancino dalla distanza trovando la respinta centrale di Terracciano. Il match s’infiamma, le due squadre si allungano, la Fiorentina non molla un centimetro e al 79′ va a un passo dal pareggio con Jovic, che arriva dalle parti di Handanovic vedendosi sbarrare la porta proprio da un provvidenziale intervento del portiere sloveno.
Il serbo ci riprova di testa una manciata di minuti più tardi, ma stavolta è impreciso e spreca un’altra ghiotta chance, poi all’87’ è il turno di Nico Gonzalez che non trova nessun compagno a centro area, con Darmian che allontana provvidenzialmente nei pressi della linea di porta. L’Inter soffre, se la vede brutta, ma al triplice fischio può festeggiare un’altra Coppa Italia da aggiungere in bacheca. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close