• 23 Giugno 2021 23:08

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Legambiente, successo per “Puliamo il mondo 2016”: 600mila volontari per ripulire l’Italia dai rifiuti – TGCOM

Set 26, 2016

Legambiente dichiara guerra ai rifiuti con “Puliamo il mondo”

1 di 9

Legambiente dichiara guerra ai rifiuti con “Puliamo il mondo”

#PuliamoilMondo 2016: 600mila volontari in 1700 comuni e 4000 località per liberare le città da rifiuti e degrado > https://t.co/GYLkRKBIqxpic.twitter.com/xumVflWNYS

— Legambiente Onlus (@Legambiente) 26 settembre 2016

2 di 9

Legambiente dichiara guerra ai rifiuti con “Puliamo il mondo”

3 di 9

Legambiente dichiara guerra ai rifiuti con “Puliamo il mondo”

Si chiude #PuliamoilMondo 2016

Oltre 600mila persone a prendersi cura del nostro territorio.https://t.co/ECk3vRD76Npic.twitter.com/PUDKBZ3Y6u

— Legambiente Onlus (@Legambiente) 25 settembre 2016

4 di 9

Legambiente dichiara guerra ai rifiuti con “Puliamo il mondo”

5 di 9

Legambiente dichiara guerra ai rifiuti con “Puliamo il mondo”

Insomma #Milano è più accogliente, più pulita, più diversa, più interessante, più custodita, più amata con #PuliamoilMondo per le strade pic.twitter.com/B2G3p3uEBM

— Marzio Marzorati (@MarzioMarzorati) 24 settembre 2016

6 di 9

Legambiente dichiara guerra ai rifiuti con “Puliamo il mondo”

Inizia la diretta da Centocelle per pulizia acquedotto alessandrino #PuliamoilMondopic.twitter.com/kee2EoZxgY

— Legambiente Lazio (@LegambienteLa) 25 settembre 2016

7 di 9

Legambiente dichiara guerra ai rifiuti con “Puliamo il mondo”

Si parte! Prima giornata di #PuliamoilMondo a Roma e nel Lazio! pic.twitter.com/HGq06mz7u6

— Legambiente Lazio (@LegambienteLa) 23 settembre 2016

8 di 9

Legambiente dichiara guerra ai rifiuti con “Puliamo il mondo”

9 di 9

Legambiente dichiara guerra ai rifiuti con “Puliamo il mondo”

Da Torino a Potenza – Dal Parco del Valentino di Torino, luogo simbolo di questa edizione 2016 dedicata all’accoglienza, l’integrazione e l’abbattimento delle barriere, a quello di Centocelle di Roma, da Milano al Rione Sanità di Napoli, passando per Potenza, Trani, L’Aquila, Cagliari e Rimini. L’edizione 2016 di “Puliamo il mondo” ha chiamato in causa più di mezzo milione di soggetti tra cittadini, associazioni, aziende, comunità straniere, ragazzi disabili e detenuti.

Un weekend all’insegna del “green” – Nel weekend del 23, 24 e 25 settembre sono state ripulite dai rifiuti abbandonati decine e decine di strade, piazze, parchi e litorali. Tra i rifiuti raccolti tanti oggetti di plastica, ma anche cartacce, bottiglie, mozziconi di sigarette, tappi e rottami di ogni tipo.

Legambente: “I cittadini fanno la differenza” – “Puliamo il mondo – ha dichiarato Rossella Muroni, presidente nazionale di Legambiente – dimostra che sono i cittadini e i Comuni a fare la differenza nella cura del territorio. È questo il localismo che ci piace, quello che parte dai territori, che agisce localmente ma pensa globalmente”. All’iniziativa, che gode anche del patrocinio dei ministeri dell’Ambiente e dell’Istruzione, hanno aderito anche diverse comunità religiose, tra le quali l’Unione delle comunità islamiche.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close