• 29 Luglio 2021 0:44

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

Grave incidente per la Google Car Cani e umani: e il robot va in tilt – Corriere della Sera

Set 26, 2016

Il problema dei robot siamo noi. Una delle Google Car in corso di sperimentazione sulle strade statunitensi ha subito il peggior incidente mai registrato per una vettura di Big G e la colpa, dice l’azienda, di un umano. L’auto autonoma, un Suv Lexus, stava attraversando un incrocio quando stata colpita da una seconda vettura guidata da un umano. Fortunatamente non ci sono feriti e alla fine la Google Car se l’ cavata solo con un danno alla portiera del passeggero. Come raccontano da Google, la collisione avvenuta vicino alla sede dell’azienda a Mountain View. L’autonoma procedeva su Phyllis Avenue, un’ampia strada a quattro corsie tipicamente statunitense, e, al momento di passare un incrocio, stata colpita da una vettura che era passata col rosso. Tutto quindi fa pensare che sia colpa dell’uomo e Google affonda il coltello nella piaga della nostra fallibilit. Era verde da almeno sei secondi prima che la nostra auto entrasse nell’incrocio, racconta l’azienda in un comunicato. Ogni giorno ci sono migliaia di incidenti sulle strade statunitensi e passare con il rosso la causa principale. A questo punto, con un atto di pura magia comunicativa, Google ribalta la visione dell’incidente. L’errore umano la causa del 94 per cento degli incidenti ed per questo che stiamo sviluppando una tecnologia di guida totalmente autonoma per rendere le nostre strade pi sicure. L’incidente quindi non pi un problema ma uno spunto di riflessione sulla cattiva condotta umana rispetto a quella robotica. Va detto che Google ha pienamente ragione, alla fine la sua vettura non c’entra nulla, ma goloso notare come un incidente diventi un’opportunit.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close