• 1 Agosto 2021 13:47

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

La Svezia doma la Polonia 3-2 e chiude prima nel gruppo E

Giu 23, 2021

AGI – La Svezia batte la Polonia 3-2, chiude il gruppo E al primo posto davanti alla Spagna e così evita la Croazia agli ottavi di finale. A San Pietroburgo decidono per gli scandinavi la doppietta di Forsberg e il gol finale di Claesson, non bastano le due reti di Lewandowski alla nazionale di Paulo Sousa che subisce la quinta sconfitta in dieci uscite.

Come nelle precedenti partite, l’avvio di gara è pessimo per la selezione polacca che dopo aver subito gol nella prima mezz’ora contro Slovacchia e Spagna, incassa la rete del vantaggio svedese dopo appena 2′ di gioco. Fa tutto Forsberg che vince due rimpalli al limite dell’area, si defila e incrocia col mancino alle spalle di Szczesny.

Cammino in salita per la Polonia che fatica a bucare la retroguardia svedese e si affida a calci piazzati e conclusioni dalla distanza. Al 17′ Robert Lewandowski colpisce una clamorosa doppia traversa di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 45′ si affaccia anche Zielinski: mancino potente dai venti metri ma poco angolato, Olsen in tuffo devia in corner.

Stessa scena a inizio ripresa: Zielinski ci riprova dalla distanza ma trova ancora la risposta del portiere di proprietà della Roma che conferma le buone cose fatte vedere fin qui al torneo. Al 55′ il ct Andersson si gioca la carta Kulusevski, il quale fa il suo esordio dopo essere stato fermato dal Covid.

E al fantasista della Juventus basta poco per mettersi in luce: strappo sulla destra al 59′, azione a rientrare sul mancino e scarico per il solito Forbserg che con l’interno spedisce la palla alle spalle di Szczesny. Ma la reazione polacca è immediata: Lewandowski guida da solo una ripartenza e con un destro all’incrocio dei pali firma il primo gol incassato dalla Svezia nel torneo.

Ma non è finita: all’84’ Frankowski crossa dalla sinistra, la palla finisce sui piedi di Lewandowski che non sbaglia da due passi. Doppietta e terzo gol all’Europeo. Doppietta che comunque non basta, perché nel recupero c’è il gol di Claesson su invenzione di Kulusevski che permette alla Svezia di vincere il girone e, per contro, manda a casa la Polonia.

AGI – La Svezia batte la Polonia 3-2, chiude il gruppo E al primo posto davanti alla Spagna e così evita la Croazia agli ottavi di finale. A San Pietroburgo decidono per gli scandinavi la doppietta di Forsberg e il gol finale di Claesson, non bastano le due reti di Lewandowski alla nazionale di Paulo Sousa che subisce la quinta sconfitta in dieci uscite.
Come nelle precedenti partite, l’avvio di gara è pessimo per la selezione polacca che dopo aver subito gol nella prima mezz’ora contro Slovacchia e Spagna, incassa la rete del vantaggio svedese dopo appena 2′ di gioco. Fa tutto Forsberg che vince due rimpalli al limite dell’area, si defila e incrocia col mancino alle spalle di Szczesny.
Cammino in salita per la Polonia che fatica a bucare la retroguardia svedese e si affida a calci piazzati e conclusioni dalla distanza. Al 17′ Robert Lewandowski colpisce una clamorosa doppia traversa di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 45′ si affaccia anche Zielinski: mancino potente dai venti metri ma poco angolato, Olsen in tuffo devia in corner.
Stessa scena a inizio ripresa: Zielinski ci riprova dalla distanza ma trova ancora la risposta del portiere di proprietà della Roma che conferma le buone cose fatte vedere fin qui al torneo. Al 55′ il ct Andersson si gioca la carta Kulusevski, il quale fa il suo esordio dopo essere stato fermato dal Covid.
E al fantasista della Juventus basta poco per mettersi in luce: strappo sulla destra al 59′, azione a rientrare sul mancino e scarico per il solito Forbserg che con l’interno spedisce la palla alle spalle di Szczesny. Ma la reazione polacca è immediata: Lewandowski guida da solo una ripartenza e con un destro all’incrocio dei pali firma il primo gol incassato dalla Svezia nel torneo.
Ma non è finita: all’84’ Frankowski crossa dalla sinistra, la palla finisce sui piedi di Lewandowski che non sbaglia da due passi. Doppietta e terzo gol all’Europeo. Doppietta che comunque non basta, perché nel recupero c’è il gol di Claesson su invenzione di Kulusevski che permette alla Svezia di vincere il girone e, per contro, manda a casa la Polonia.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close