di Antonio Barillà

mercoledì 14 dicembre 2016 08:53

TORINO – Quarantott’ore decisive per Steven N’Zonzi, 27 anni, centrocampista franco-congolese del Siviglia candidato a vestire la maglia bianconera. L’ad Beppe Marotta e il ds Fabio Paratici, dopo mesi di sondaggi e contatti in tutta Europa, stanno infatti tirando i fili del mercato per definire le strategie prima di Doha e delle vacanze: la volontà è quella di essere pronti, alla riapertura del mercato, per assicurare subito a Massimiliano Allegri almento un rinforzo in mediana.

GERARCHIE – N’Zonzi, seguito da tempo, ha scalato le gerarchie nelle ultime settimane per via della clausola rescissoria che promette di aggirare i problemi comuni a tanti altri obiettivi, tra incedibilità ferree, richieste eccessive e trattative comunque laboriose: il suo contratto prevede infatti la possibilità di cessione automatica per 30 milioni di euro pagabili in due esercizi. Morale: in tempi di prezzi salati e chiusure, uno dei migliori centrocampisti d’Europa, guastatore e grintoso ma ricco di qualità, arricchirebbe subito l’organico della Juve con un investimento di appena 15 milioni. La Juventus, per abitudine, nonostante la legittimità dell’esercizio diretto della clausola, vuole comunque parlare con i dirigenti andalusi, già pre-allertati correttamente – secondo fonti spagnole – della possibilità d’acquisto, e per questo è imminente un incontro tra le parti, curato direttamente dall’ad bianconero.

Leggi l’articolo completo sull’edizione digitale del Corriere dello Sport-Stadio

TUTTO SULLA JUVE