• 16 Maggio 2021 2:17

Corriere NET

Succede nel Mondo, accade qui!

La guerra infinita dei taxi contro Uber, due grafici per capire

Feb 18, 2017

destinato a durare a lungo il braccio di ferro fra i tassisti e il governo. Dopo il via libera all’emendamento del Milleproroghe sul servizio di noleggio con conducente (Ncc) infatti esplosa una nuova protesta molto vigorosa dei sindacati delle auto pubbliche. Il Sole 24 Ore ne ha approfondito le ragioni in un articolo di Maurizio Caprino. Il nodo numero uno resta quello delle licenze, ma gli aspetti fiscali e dei costi di manutenzione restano i vessilli agitati dai tassisti per impedire qualunque mutazione dello stato delle cose.

In un post sul blog Econopoly l’economista Paolo Manasse sostiene che un mercato non liberalizzato ha come inevitabile conseguenza dei costi maggiori per gli utenti. La dimostrazione del professore sta in due grafici che invitiamo a prendere in esame.

Va anche detto che alcuni servizi che si propongono di ampliare l’offerta – succede, dove opera,per l’ormai celebre Uber (il cui servizio orientato a sostituire i taxi, Uberpop, resta vietato sull’intero territorio nazionale) – calibrano i prezzi su base algoritmica, alzandosi notevolmente quando la richiesta elevata (il cosiddetto surge pricing, aspramente criticato dai tassisti quando si discute di tariffe). Un aspetto che rende il confronto molto meno scontato di quel che si potrebbe credere.

Il post sul blog Econopoly:

Taxi, Uber, Milleproroghe: due grafici che spiegano un po’ di cose

© Riproduzione riservata

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Guarda la Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close