lunedì 28 novembre 2016 12:52

ROMA – Marc Marquez riconosce ancora una volta che il titolo della MotoGp conquistato quest’anno è stato frutto del suo cambio di attitudine. Da testardo e arrembante, sempre e comunque in lotta per vincere, a cinico e calcolatore, quasi ragioniere. Lo ha spiegato ieri durante la cerimonia di Gala della FIM, a Berlino, in cui sono stati premiati tutti i campioni delle competizioni motociclistiche. «Ho capito che dovevo cambiare l’anno scorso, quando non sono potuto essere qui. La mentalità da tutto o niente era pericolosa – ha affermato – Ma sono fortunato ad avere un team che me lo ha fatto notare. Se non ero qui un anno fa è perché ho sbagliato qualcosa. Sono stato poco costante, quest’anno ho cambiato mentalità ed è stata questa la chiave della mia vittoria».

TOP RIDER Poi qualche parola sulla prossima stagione, in cui molti grandi piloti cambieranno scuderia: «Sarà molto interessante perché molti top rider dovranno cambiare – ha detto – Noi abbiamo già fatto dei test e non sono andati male. Il feeling con la moto era buono».

Tutto sulla MotoGp